Boniek non ci sta: «Non sono nemico Juve. Su Ronaldo…»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex attaccante di Juve e Roma è stanco degli attacchi dei tifosi bianconeri che lo considerano un traditore e un nemico

Zibì Boniek è stato un grande calciatore di Juventus e Roma. In particolare, con la Juventus ha vinto la prima Champions League della storia bianconera. Negli ultimi anni, però, i rapporti con i tifosi juventini si sono incrinati, e il nuovo presidente della Federcalcio polacca non ha digerito questo fatto.

Intervistato da Il Corriere dello Sport, Boniek ha proprio parlato del rapporto col tifo juventino: «Trovatemi una sola intervista in cui parlo male della Juve. Sono stato critico con Giraudo e Moggi, e i fatti mi hanno dato ragione. Ma non voglio riaprire questo fronte: Boniek può dire delle cose, il presidente federale no. Ho giocato nella Juve e nella Roma negli anni in cui erano le due più forti, ho vinto tutto il possibile». Chiarito questo punto, l’ex attaccante polacco ha poi parlato dell’arrivo di Cristiano Ronaldo a Torino: «La Juve con lui ha fatto bingo. A Torino sanno fare i conti, Ronaldo rientra nel progetto di internazionalizzazione del prodotto e non è un costo, ma un guadagno, si paga da solo. Un colpo eccezionale. Ti dico una cosa: Juve-Frosinone e Empoli-Juve le avrebbe guardate qualcuno? Con Ronaldo vendi anche quelle all’estero. Il suo arrivo ha aperto ad altri big tra i primi 20. Farà bene anche alla federazione che punta agli Europei 2028, nelle stanze dell’Uefa se ne parla da un po’, io sono membro del comitato esecutivo, l’Italia ha molte chance di assicurarseli».

Articolo precedente
Arriva la Juventus, Verona si prepara: il piano viabilità per sabato
Prossimo articolo
Cuore Chiellini: per il suo compleanno lancia raccolta fondi per gli Insuperabili