Bonucci chi? Benatia e Chiellini monumenti di una Juve granitica

icardi
© foto www.imagephotoagency.it

Bonucci è ormai un lontano ricordo: Benatia e Chiellini hanno dimostrato di essere insuperabili. E’ ancora la difesa l’arma in più della Juve

Juve-Inter può sancire una svolta. Una svolta decisiva, in linea con una squadra che nei momenti che conta difficilmente sbaglia, soprattutto in Italia. La sfida dell’Allianz Stadium ha segnato il grande ritorno della solidità difensiva anche a livello nazionale. La prestazione offerta al cospetto dell’attuale capolista è stata notevole, soprattutto dal punto di vista dell’attenzione, della concentrazione e della cura dei dettagli. Perché gli scudetti si vincono solo e soltanto grazie alla difesa e, in un mese così delicato, serviva un vero e proprio ribaltone nella gestione dei momenti della partita. Su tutti hanno brillato Benatia e Chiellini, giocatori che fino a pochi giorni fa in pochi consideravano pronti a sopperire la lacuna lasciata dalla partenza di Bonucci in estate. E in effetti, almeno il marocchino, fino a questa fase della stagione non era mai parso impeccabile.

Contro l’Inter si è però vista un’altra Juve, che non ha concesso una sola palla giocabile a Mauro Icardi, lo spauracchio numero uno dei bianconeri. Gestito e disinnescato in maniera impeccabile, così come Perisic, evaporato con il passare dei minuti. Nonostante Allegri abbia preferito tenere ancora fuori Alex Sandro la squadra non ha perso brillantezza nemmeno in fase di spinta, con Asamoah che ha anche tentato di creare qualche grattacapo alla retroguardia nerazzurra. Oltre ai promossi Benatia, Chiellini e Asamoah si salva anche un ottimo De Sciglio, la grande scommessa vinta da Allegri, un tecnico che per averlo ha fatto di tutto. E ora sta per essere ripagato con gli interessi. Anche senza il totem Buffon è tornata la vera Juve: Szczesny non ha mai corso pericoli e ha vissuto il primo big-match della sua avventura bianconera con i guanti puliti. Niente male, perché la Juve degli ultimi sei scudetti è davvero tornata. Prendendosi quattro punti con Napoli e Inter. Mica male, no?