Bonucci è il difensore più forte del mondo: ecco chi lo stabilisce

Bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornale inglese The Telegraph ha stilato una lista dei 25 migliori difensori del mondo a davanti a tutti c’è il centrale juventino

La sua prima stagione in bianconero è stata totalmente da dimenticare. Al suo arrivo, nel 2010/2011, Leonardo Bonucci disputò infatti un campionato nettamente sottotono, tant’è che molti tifosi juventini o critici calcistici pensarono che il difensore azzurro non fosse in grado di sopportare il peso di una maglia importante come quella della Vecchia Signora.

LA RESURREZIONE – L’arrivo di Antonio Conte ed la composizione del terzetto denominato BBC con Barzagli e Chiellini, invece, ha ridato nuova linfa a Bonucci, in quanto questi due aspetti hanno cambiato radicalmente in positivo la sua avventura a Torino ed in generale la sua carriera. Negli anni a seguire, infatti, il numero 19 bianconero è migliorato in marcatura, in posizionamento e soprattutto possiede una capacità tecnica in fase di impostazione davvero invidiabile soprattutto considerando il ruolo che ricopre. Non è un caso se Pep Guardiola, la scorsa estate, abbia tentato di convincerlo a trasferirsi a Manchester, sponda City, tramite un’offerta faraonica: la Juventus, tuttavia, ha posto il veto alla sua cessione e se l’è tenuto ben stretto.

LA CLASSIFICA – Il risultato? Aver trattenuto Bonucci a Torino anche per questa stagione si è rivelata una scelta vincente, soprattutto in virtù delle prestazioni che il centrale juventino continua ad offrire. Ed anche i riconoscimenti non tardano ad arrivare. Il giornale inglese The Telegraph, infatti, ha stilato la graduatoria dei 25 difensori migliori al mondo ed il primo posto è occupato proprio da Bonucci. Il podio è completato da Marcelo e Godin, mentre nella top ten c’è spazio per altri due juventini, ovvero Dani Alves, situato al sesto posto e Giorgio Chiellini, il quale si è classificato ottavo.

Articolo precedente
Juve, un calcio alla scaramanzia: ecco quando sarà la festa scudetto
Prossimo articolo
juveJuve, stavolta non puoi sbagliare: a Cardiff per scacciare l’incubo delle finali