Connettiti con noi

Hanno Detto

Bonucci a Sky: «Stagione brutta e anno surreale, il gruppo meritava di più»

Pubblicato

su

Bonucci a Sky: «Stagione brutta e anno surreale, il gruppo meritava di più». L’intervista dopo la sconfitta della Juve col Milan

Bonucci ha concesso un’intervista a Sky Sport dopo la sconfitta della Juve contro il Milan.

ULTIMA SCONFITTA ALLO STADIUM – «Dispiace, c’è grande dispiacere e delusione. Non ci meritavamo di finire l’annata così per quello che abbiamo dato tutti quanti e per i nostri tifosi che sono 2 anni che non festeggiano un trofeo. Arrivare in Champions? Anche se coi punti in campo ci siamo, con i punti tolti no. Vincere stasera sarebbe significato andare Udine e giocarsi una chance per dare una piccola soddisfazione ai tifosi, ma non ci siamo riusciti. Quest’anno è stato difficile, particolare, quasi surreale. Questo è il grosso dispiacere, perché il gruppo è un bel gruppo fatto di grandi uomini e si meritava qualcosa in più».

COME VIVEVA LO SPOGLIATOIO – «Quando escono le notizie un po’ ne parli e portano via le energie a seconda dei momenti. Devo dire che nello stesso momento hanno tirato fuori la parte più orgogliosa e rabbiosa di noi e per tante partite abbiamo portato a casa risultati non mollando mai e di combattere, ma contava il risultato. Questo a lungo andare purtroppo l’abbiamo perso un po’, abbiamo fatto fatica a trovare soluzioni per arrivare al gol e oggi siamo qui a commentare una stagione molto brutta. Quando alla Juve non si alza un trofeo non si può definire una stagione diversamente».

DIFFICOLTA’ TECNICHE – «Non è mancanza di fiducia in quel che fa. A volte il piano partita non è andato come volevamo.Ci siamo trovati nelle difficoltà e non abbiamo avuto gli strumenti per uscirne fuori. Abbiamo fatto fatica in questo. La parte psicologica fuori di campo ci ha ricompattato, a volte ha portato via energie che poi ci sono mancate in campo».

DA DOVE RIPARTIRE L’ANNO PROSSIMO – «Mi auguro che il prossimo anno sia quello della rinascita della Juve sotto il profilo dei trofei. Come ripartire il prossimo anno? Non sta a me deciderlo e valutarlo. Il gruppo è valido, perderemo delle pedine per ovvi motivi. Ci sono giovani che a volte hanno trascinato e questo loro entusiasmo deve essere contagioso. Noi esperti dobbiamo aiutarli a crescere e fargli capire cosa significa indossare questa maglia, dal primo all’ultimo secondo».

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.