Brignoli bomber all’improvviso, l’eroe bianconero di Benevento

© foto www.imagephotoagency.it

L’estremo difensore di proprietà della Juventus regala il primo punto in Serie A al Benevento di De Zerbi. Brignoli in gol nei minuti di recupero contro il Milan

Se ve l’avessero raccontato non ci avreste creduto. Più che pazzesco è surreale quanto accaduto, ieri pomeriggio, allo stadio Vigorito di Benevento. I giallorossi di De Zerbi strappano un 2-2 in casa col Milan (prima panchina amarissima per Gattuso) grazie allo spettacolare colpo di testa al 95′ del portiere Brignoli. Si tratta di un pareggio storico per la compagine campana che ottiene così il suo primo punto in Serie A nel modo più bizzarro ed emozionante possibile.

Un momento indimenticabile, sicuramente il migliore nella carriera (o nella vita?) di Alberto Brignoli, portiere classe ’91 di proprietà della Juventus. Arrivato al Benevento in questa stagione, dopo i prestiti alla Ternana, alla Samp, al Leganés e al Perugia, il numero uno di Trescore Balneario (Bergamo) sogna il grande ritorno in bianconero che ne detiene il cartellino dal 2015. Chissà, magari già a partire dalla prossima stagione, o almeno questo è quello che si augura Brignoli. Queste le sue parole a Premium Sport dopo l’impresa.

SOGNO JUVE – «Lavoro per tornarci anche se so che sarà difficilissimo ma devo pormi un obiettivo. Io ci proverò, poi se dovesse succedere sarebbe bellissimo. Quest’estate ho lavorato qualche settimana con Buffon a Vinovo e la cosa che mi ha stupito è stata che ha lavorato in palestra anche quando era il giorno di riposo. Forse ho interpretato in maniera più intensa le sue lacrime dopo la non qualificazione della nazionale. Vedere lavorare Buffon e poi vedere come ha perso il Mondiale fa male. Se vuole continuare altri 10 anni io faccio volentieri il suo secondo».

Articolo precedente
del pieroDel Piero consiglia la Juve: «Milinkovic è un genio»
Prossimo articolo
pjacaPrimavera, pareggio beffa: con l’Inter è solo 1-1 – VIDEO