Bruno Alves: «Ronaldo un esempio, vuole la Champions con la Juve»

© foto www.imagephotoagency.it

Bruno Alves parla di Cristiano Ronaldo nel giorno del suo compleanno. Le belle parole del difensore del Parma

Intervistato da Sky Sport, Bruno Alves ha parlato dell’amico Cristiano Ronaldo nel giorno del suo compelanno

AUGURI – «Gli ho mandato questa mattina un messaggio. Gli auguro tanta felicità. Lo conosco bene, lui è un vincente. Lo vedi da dove arriva e dove è arrivato».

AMICIZIA – «Sono più vecchio di lui, ma quando ero in Under 21 lui era già arrivato con noi perché era molto forte. Abbiamo giocato insieme agli Europi alle Olimpiadi. Abbiamo giocato insieme per 11 anni di fila. Lo conosco bene come calciatore ma è una persona davero speciale, divertente, sorridente. In Portogallo è una fonte d’ispirazione per tutti. È un orgoglio per il Portogallo. Io duro con lui? Non ce n’è mai stato bisogno. Lui mostra sempre gioia, è una persona felice. Ed è anche molto onesto. L’educazione che gli ha trasmesso la famiglia è molto importante. Dopo la vittoria  all’Europeo siamo andati a Ibizia con le famiglie. È stato un bel periodo insieme dopo un trofeo storico per noi. CI siamo davvero divertiti molto».

PALLONE D’ORO – «Sicuramente si è arrabbiato. Lo meritava per tutto quello che ha fatto l’anno scorso. Ma questo può motivarlo ulteriormente per quest’anno».

JUVE-PARMA – «Io sono abituato a giocare contro di lui perché in allenamento in Nazionale giochiamo sempre contro. Ho preparato questa partita come una guerra. Ma abbiamo parlato da amici prima e dopo la partita. Lui è un esempio per me e per la mia famiglia. Ho fatto del mio meglio per impedirgli di segnare ma lui è talmente forte… Non ha vinto i contrasti aerei con me perché sa che sono forte in questo fondamentale. Noi volevamo provare a vincere ma il pareggio in casa della Juve è un gran risultato».

PUNTUALITA’ – «Ho imparato dal migliore, che è Cristiano».

PARMA – «È stata una mia decisione personale, dopo la Scozia. La mia esperienza nel Cagliari è stata ottima, eravamo arrivati undicesimi. Per me era importante tornare a Parma. Io so che posso aiutare la quadra a raggiungere l’obiettivo. La Serie A è un campionato complicato ma io sto dando il massimo. Il rinnovo per me è importante perché i dà fiducia».

RONALDO ALLA JUVE – «Quella è stata una sua scelta, di andare alla Juve. Lui vuole dimostrare indipendentemente da dove gioca di essere il migliore. Lui vuole vincere la Champions ancora».