Buffon sull’arbitro: «Ha dimostrato di essere un animale» – VIDEO

Un arrabbiatissimo Gigi Buffon ha parlato in mixed zone al termine di Real Madrid-Juventus

Così Gigi Buffon in mixed zone dopo Real Madrid-Juventus

Tanta, tantissima rabbia per Gianluigi Buffon che al 93′ minuto ha visto sfumare, per colpa di una clamorosa decisione arbitrale, il sogno di una carriera. Ecco le parole del capitano della Juventus ai microfoni di Premium Sport.

«Era sicuramente un’azione dubbia ed al 93′, dopo non aver dato un rigore sacrosanto al 95′ a noi, non puoi infrangere il nostro sogno, una squadra che ha messo cuore, carattere, sudore. Tu ti ergi da protagonista per il fatto che non hai la personalità adeguata per calcare questi palcoscenici. Un essere umano non può decretare un’uscita simile con un episodio dubbio, al posto del cuore hai un bidone dell’immondizia, è un qualcosa di eclatante. Se non hai la personalità per arbitrare questi palcoscenici, te ne stai in tribuna con tua moglie ed i tuoi figli a mangiare le patatine, ma non puoi condizionare un’impresa memorabile perché non hai il coraggio di stare a certi livelli. E siccome la pago anch’io che ho 40 anni, spero che valga anche per gli altri. Faccio i complimenti al Real Madrid, forse vinceranno la Champions, hanno meritato nelle due partite, ma stasera meritavamo almeno di andare ai supplementari. In quel momento devi avere la sensibilità di sapere del disastro che stai facendo, se non la hai vai in tribuna a mangiare le patatine e mandi qualcun altro. L’arbitro ha fatto quello che doveva fare durante la partita, a prescindere dall’arbitro di porta. Devi aver visto la partita d’andata e magari al ritorno devi riuscire a fischiare cose eque. Era inevitabile che la partita oggi fosse questa, coi ragazzi sapevamo di avere poche possibilità di farcela, ma nella vita non si sa mai. Io so di poter contare su dei ragazzi capaci di qualsiasi impresa e questo sogno era in cima ad una scaletta fatta di vari step. E c’eravamo quasi riusciti. Sono orgoglioso di far parte di una squadra simile. Il Real ha meritato, per me è un onore venire a giocare qui, però non vuol dire che non ci sia rammarico ed arrabbiatura. All’andata è venuto fuori un risultato per cui nessuno si sarebbe aspettato una rimonta, però siamo gente di calcio e sappiamo come si affrontano le partite di questo tipo. Noi abbiamo giocato su questo mettendo in campo tutto quello che avevamo. Gary Lineker? Lo ringrazio tanto per le sue parole, è una questione di sensibilità. In quel momento, se fai questo, non a dove sei, non sai cosa che squadre non si stanno affrontando, non sai veramente un cazzo. Il Real ha meritato, gli stringiamo a mano e da domenica torneremo in campo furiosi. Non riesco a trovare altri aggettivi».

Articolo precedente
infantinoAnche la Fifa avvisa l’Uefa: «Var? Una questione di rispetto»
Prossimo articolo
Chiellini: «Tutti hanno visto bene… tranne uno» – FOTO E VIDEO