Buffon svela: «Mi ritiro a fine stagione. Dirigente? Non farò il burattino. Sulla Champions…» – VIDEO

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Intervista doppia sul sito della Juventus: parlano Andres Iniesta e Gigi Buffon. Ecco le parole del portiere bianconero tra passato, presente e futuro

La Juventus sfiderà il Barcellona mercoledì sera e torneranno ad affrontarsi due grandi campioni: Gigi Buffon e Andres Iniesta. Il portiere bianconero e il giocatore del Barça ha parlato al sito della Juventus in una bella intervista doppia. Tanti i temi toccati dal portiere della Juve: «Ritiro? Probabilmente avverrà quest’anno. Non sono sicuro ma sono sereno. Non ho paura del futuro perché sono curioso della vita. Allenatore in futuro? Per ora non l’ho preso in considerazione. Dirigente? Non mi piace fare la figura del burattino o dell’ignorante e quindi qualsiasi cosa mi piace fare nel migliore dei modi, dopo essermi preparato».

Prosegue il portiere bianconero raccontando alcuni retroscena sul suo passato: «Io centrocampista come Iniesta? In realtà ho iniziato la mia carriera da centrocampista. Fino a 12 anni ho giocato a centrocampo, poi ho avuto la folgorazione durante Italia ’90 guardando Thomas N’Kono, portiere del Cameroon. Ci fu anche la spinta di mio padre che quando mi vedeva parare mi diceva: ‘non sei male’. I miei idoli? N’Kono ma anche la scuola italiana: Zenga, Pagliuca, Tacconi, Peruzzi, Toldo, Marchegiani. I momenti più belli della mia carriera? Questi ultimi anni sono bellissimi perché li sto vivendo con maggiore coscienza. Poi l’anno del Mondiale ma anche il mio arrivo alla Juve: lasciavo Parma e soffrivo ma dall’altra parte c’era grande curiosità di entrare a far parte di una grande società e di un mondo nuovo. Chi vince la Champions? Chi avrà una migliore condizione fisica e mentale a marzo e mi auguro che questa squadra possa essere la Juve».