Buffon-Juve, Christillin a RBN: «Non è un giocatore qualunque, è un monumento»

© foto juventusnews24

Buffon Juve: Evelina Christillin ha rilasciato un’intervista, parlando del possibile ritorno in bianconero del portiere

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso della trasmissione ‘Avanti Madama’, è intervenuta Evelina Christillin. Parole importanti le sue, legate al ritorno di Gianluigi Buffon alla Juve. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

BUFFON JUVE – «Ha fatto la stessa cosa che ha fatto Bonucci, anche se le condizioni erano un po’ diversi. L’addio di Gigi era stato un po’ più tranquillo, ma anche pieno di spine. Io sono molto amica di Gigi, mi viene difficile parlarne in modo neutrale. Credo che ci sia una sorta di horror vacui di passare dietro la scrivania».

LA SITUAZIONE – «Le partite le sbagliano tutti e lui storicamente ha sbagliato pochissimo. Anche Zoff ha smesso a 41 anni. Ora bisogna capire cosa succede con Perin, mi sembra che l’abbiamo pagato abbastanza caro, quindi non si può andare avanti con delle minusvalenze. Detto questo, Buffon è una bandiera dell’Italia e della Juventus, uno che si è immolato in Serie B. Se dovesse tornare a giocare anche solo una partita all’anno sarebbe il benvenuto. Non è un giocatore qualunque, è un monumento».