Cairo provocatorio: «Juve-Toro a Pechino? Perché no?!»

cairo
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha parlato del movimento del calcio italiano e delle possibili novità. Le ultimissime

Il presidente del Torino Urbano Cairo pensa già al derby e a uno ‘strano’ derby tra Juve e Toro a Pechino. Tante le possibili novità per il mondo del calcio. Queste le dichiarazioni del numero uno granata a “Radio 24“: «Non c’è un Lodo Cairo in Lega ma abbiamo ragionato su alcune cose e un po’ tutti hanno condiviso il mio pensiero. Bisogna fare prima uno statuto e poi affidare la Lega a un manager, come avviene in Spagna. Il calcio italiano ha perso di valore, in Spagna invece in questo modo hanno avuto grandi ricavi».

Prosegue il numero uno granata: «Far giocare un Torino-Juventus a Pechino? E perché no? Ormai tutto è possibile. Il calcio è divenuto globale. Chiaramente c’è anche da preservare il tifoso del Torino che vuole vedere la sua squadra nel suo stadio. Dobbiamo essere aperti alle situazioni che possono essere vantaggiose, preservando però quello che è il rispetto del tifo».

Condividi