“Calcio e fumetti”, alla mostra anche Allegri e Agnelli – FOTO E VIDEO

La mostra dello Juventus Museum “Calcio e Fumetti” è stata inaugurata e dal 9 febbraio potrà ricevere i visitatori

Inaugurata la mostra che unisce il calcio, la Juventus e i fumetti. “Calcio e Fumetti” è finalmente realtà, e da domani si potrà visitare la mostra allo Juventus Museum. Presenti anche l’allenatore Massimiliano Allegri, il presidente Andrea Agnelli, il vice presidente Pavel Nedved e il difensore Andrea Barzagli. Questo il comunicato della società bianconera. LE PAROLE DI GALIMBERTI

Juventus e Museo Nazionale del Cinema, per la prima volta insieme nel realizzare una mostra, raccontano la storia del fumetto nel rapporto con il calcio e il cinema. Due grandi mostre, che dal 9 febbraio al 20 maggio 2019 saranno ospitate all’interno della Mole Antonelliana e dello Juventus Museum, con un unico curatore, Luca Raffaelli, uno dei massimi esperti italiani nel campo dei fumetti. Nella presentazione di oggi nell’Aula del Tempio, cuore della Mole Antonelliana, in primo piano il racconto delle riflessioni che hanno ispirato i due musei torinesi nella creazione di due percorsi espositivi che attraversano la storia di due mondi caratterizzati da una forte ricchezza iconografica, come il cinema e il calcio”. LE PAROLE DI RAFFAELLI

“La mostra “GULP! GOAL! CIAK! CALCIO E FUMETTI” allo Juventus Museum attraverso i materiali multimediali (fumetti, proiezioni e materiali esposti) offre un panorama del rapporto tra calcio e fumetto, un tuffo nelle pagine e nelle gesta dei loro eroi attraverso i quali la passione per il calcio è stata affrontata in tanti modi e stili differenti. Con il fumetto si può raccontare qualsiasi tipo di storia, che sia ambientata in mondi reali oppure fantastici. La mostra è nata pensando a come la storia della passione per il calcio è stata raccontata nel fumetto, e a come la ricchezza di spunti offerti da questo sport all’immaginario di tutti gli appassionati possa dare vita a un racconto unico, originale ed emozionante”. LE PAROLE DI TOFFETTI