Caldara vede bianconero: «Alla Juve non avrò tempo per sbagliare, ma sono pronto»

caldara
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore dell’Atalanta ma di proprietà della Juventus ha parlato del suo futuro bianconero. Ecco le parole di Caldara

La Juventus lo ha ingaggiato dopo una decina di presenze in Serie A con l’Atalanta intravedendo in lui un grande talento e a giudicare dalla prima annata nel massimo campionato non si è sbagliata. Mattia Caldara ha disputato un grande campionato e ha parlato a “La Gazzetta dello Sport” del suo futuro in bianconero: «Alla Juve non avrò tempo per sbagliare: questa stagione all’Atalanta mi servirà per fare altra esperienza. Sono grato al club che mi ha mandato in B quando era giusto per crescere. Chiellini e Nesta i miei modelli: cosa vorrei avere di questi grandi difensori? Di Chiellini la grinta, che non penso di avere purtroppo, e la forza sull’uomo. Di Nesta l’eleganza e la testa: capiva sempre prima dove arrivava la palla. Spinazzola? E’ un giocatore molto forte, chiunque vorrebbe giocare con lui. Detto questo, non voglio entrare nello specifico di una vicenda che non mi coinvolge direttamente».

Il difensore dell’Atalanta ha parlato dei suoi pregi e difetti e di tanto altro: «Vivrò serenamente il passaggio alla Juve, sono consapevole che prima o poi bisogna staccarsi. Come sono andato a Trapani e Cesena andrò a Torino e mi calerò nella mentalità. Il mio lato negativo? Sono molto timido, è una cosa che vorrei correggere. Quello positivo? Mi alleno sempre al meglio, è importante per stare concentrato sulla partita. E sono uno che sta con i piedi per terra. Se ho già parlato con Allegri? Non ho ancora avuto contatti. L’attaccante più difficile da marcare nel mio primo anno di A? Mandzukic. Bonucci via? Non me l’aspettavo».

Condividi