Capello: «Juve, ecco i punti deboli del Barcellona»

capello
© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Capello parla della sua ex-squadra: «Occhio a Sarri, ma comunque vada lo Scudetto è già vinto. Juve-Barça? 50% di possibilità a testa di passare»

In una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport Fabio Capello ha detto la sua anche sulla situazione Juve di quest’anno, spaziando da Higuain a Luis Enrique, senza tralasciare il pronostico su Juve-Barça. «Napoli-Juve mi incuriosisce molto perché si affrontano due belle squadre. Il Napoli gioca bene, potrebbe anche mettere in difficoltà i bianconeri. Anche se, comunque vada, non credo che Sarri riesce a riaprire la lotta Scudetto. Higuain? I calciatori sono tutti liberi professionisti che puntano ad arrivare più in alto possibile e a vincere. Gonzalo l’ho preso nel Real Madrid da giovanissimo: so che tipo di ragazzo è, tiene tantissimo alla carriera».

CINQUANTA E CINQUANTA– «Juve-Barcellona? Saranno 180’ molto equilibrati e se mi chiedete le possibilità di passaggio del turno, dico 50 e 50. Il problema di Luis Enrique è il centrocampo: Xavi non è stato rimpiazzato nel modo giusto, Iniesta è spesso acciaccato. Ma il tridente là davanti fa impressione. Il punto debole del Barça? Segna molto ma è anche una squadra piena di problemi quando deve difendere. Secondo me la Juventus 1-2 gol a partita li può fare, deve però stare attenta a non subirne troppi. La chiave tattica sta negli esterni: Lichtsteiner o Dani Alves e Alex Sandro dovranno aiutare la difesa a tre e far male in avanti.»

Articolo precedente
Giorgia, la giovane modella con la passione bianconera
Prossimo articolo
pjaca marianiMariani dopo l’operazione a Pjaca: «Tornerà al top»