Carrera: «Lokomotiv pericolosa, a Mosca serve Higuain»

carrera
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Carrera, ex giocatore ad allenatore della Juventus, parla nel giorno del match tra i bianconeri e la Lokomotiv Mosca

Massimo Carrera ha parlato al Corriere di Torino nel giorno di Lokomotiv Mosca-Juve.

ANDATA – «Ero allo Stadium, strana sera. I bianconeri non se l’aspettavano così difficile. I russi si sono coperti mostrando individualità importanti a centrocampo e in attacco. Hanno messo la locomotiva davanti alla porta? Ognuno si difende come può. Hanno fatto la differenza due tiri da fuori e le invenzioni di Dybala».

PARTNER DI CR7 – «Dipende da come Sarri deciderà di impostare la partita. Sia Dybala che Higuain hanno ottime qualità, ma forse a Mosca serve un profilo come quello del Pipita, più abile a riempire l’area e a finalizzare le azioni».

LOKOMOTIV – «Attenzione a Miranchuk, più ancora che a Eder o Joao Mario. All’andata, oltre al gol, ha messo in mostra ottime qualità tecniche e fisiche. È uno che può impensierire la difesa bianconera. E poi occhio al fattore campo: il clima non sarà troppo freddo, ma il tifo locale sarà molto caldo».

SCUDETTO – «Credo sarà una corsa a due tra Juve e Inter. Il campionato è lungo, il Napoli potrebbe ancora inserirsi, ma non sarà affatto semplice».