Caso biglietti, il 26 maggio la prima udienza del processo sportivo

andrea agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Nel frattempo sviluppi importanti sul fronte del processo penale con la testimonianza del padre di Rocco Dominello: «Agnelli non c’entra nulla»

Mentre proseguono le indagini sul fronte penale a cura della Procura di Torino, viene comunicata la data della prima udienza del processo sportivo, ambito in cui la Juventus sarebbe imputata: venerdì 26 maggio. Rischierebbero l’inibizione l’ex direttore marketing bianconero Francesco Calvo, il responsabile della biglietteria Stefano Merulla, il security manager Alessandro D’Angelo e il presidente Andrea Agnelli. Nel frattempo l’inchiesta potrebbe avere ulteriori svilippi in seguito alla testimonianza del padre di Rocco Dominello, ascoltato dal Gup di Torino: «Mi dissocio dalla ‘ndrangheta, dalla quale mi sono allontanato spontaneamente. Agnelli? Spiace sia finito in mezzo a questo show mediatico. Io sono spazzatura e non mi pare che gli Agnelli siano interessati a venire a contatto con la spazzatura».

 

Articolo precedente
Tagliatatela contro la JuveLe sconvolgenti parole dell’onorevole Taglialatela
Prossimo articolo
infortunio pjacaInfortunio Pjaca: lesione al crociato anteriore, stagione finita