Caso biglietti, oggi il ricorso per Agnelli

agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Nella giornata di oggi, a Roma, si discuterà il ricorso relativo all’inibizione per un anno del presidente della Juventus Andrea Agnelli in seguito al caso biglietti

Caso biglietti, round secondo. È il giorno del ricorso in casa Juventus. Sì, perché quest’oggi i legali bianconeri si recheranno alla Corte Federale d’Appello a Sezioni Riunite per affrontare il ricorso per Andrea Agnelli presentato nelle scorse settimane. L’obiettivo è quello di limare o addirittura di annullare la sentenza di primo grado. Ovvero quella di un anno di inibizione per il numero uno bianconero con un’ammenda di 20mila euro oltre che alla multa da 300mila euro per la società campione d’Italia.

Il verdetto emesso in seguito alla presunta violazione dell’articolo 12, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva (quello relativo all’osservanza di determinate norme per la distribuzione dei biglietti e per la sicurezza) sarà però contestato anche da Giuseppe Pecoraro. Il procuratore federale, al pari della Juventus, ha presentato ricorso in seguito alla sua precedente richiesta: due anni e mezzo di inibizione per Agnelli e un’ammenda da 50mila euro per i rapporti non consentiti con gli ultrà. Il ricorso toccherà anche le posizioni del ticket office Stefano Murella, dell’addetto alla sicurezza Alessandro Nicola D’Angelo e dell’ex direttore commerciale Francesco Calvo.

Articolo precedente
cuadradoMistero Cuadrado risolto, torna in anticipo dalla Nazionale
Prossimo articolo
Sconcerti sconcertante: «La Juve ha illuso l’Italia»