Chiellini, dolci parole: «Non ci si annoia mai a vincere: è come una droga»

© foto www.imagephotoagency.it

Il numero 3 juventino ha spiegato come si può continuare a trovare stimoli nonostante i sei scudetti consecutivi appena ottenuti

King Kong Giorgio Chiellini non ne vuole sapere di fermarsi, neanche dopo sei scudetti di fila: nonostante il luogo comune dello sport abbia sia sempre stato dominato dalla cosiddetta “legge dei grandi numeri”, la Juventus sembra aver già scardinato questa teoria per quanto riguarda i successi conquistati sul territorio nazionale ed è intenzionata a continuare a vincere. A confermarlo, appunto, è stato il difensore bianconero, intervista da Rivista Undici: «Questa stagione è stimolante tanto quanto le altre, perché non è cambiato nulla e la Juve scende sempre in campo per vincere: vogliamo il settimo scudetto consecutivo, anche perché di conquistare vittorie non ci si annoia mai, è come una droga».

ECCO I SEGRETI DEL MESTIERE – Da sempre e da tanti avversari etichettato come uno dei difensori più rudi al mondo, Giorgione ha voluto tutelare il suo modo di stare in campo: «Non sarò certo piacevole da affrontare per gli attaccanti, ma nel corso del tempo sono migliorato, in quanto da giovane ero molto più impulsivo e nervoso: ora si può dire che sono un difensore molto grintoso ma non scorretto, anche perché cerco sempre di leggere prima le situazioni di gioco per arrivare prima degli avversari sul pallone, per non essere costretto a ricorrere al contatto fisico».