Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Allegri post Milan Juve: le dichiarazioni

Pubblicato

su

Conferenza stampa Allegri post Milan Juve: le dichiarazioni del tecnico bianconero dopo la partita di San Siro

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa dopo Milan Juve.

BICCHIERE MEZZO PIENO O MEZZO VUOTO«Il bicchiere è tutto pieno perché la Juventus viene da tanti risultati. Era importanti chiudere questo mese di gennaio, con tre scontri diretti. Ci manca l’Inter, l’Atalanta, la Fiorentina e la Lazio. Siamo ad un buon punto. La squadra sta facendo bene: in due partite non potevamo risolvere la classifica. Ci vuole lavoro: abbiamo recuperato tanti punti, ora ci vuole la sosta. Dobbiamo migliorare alcune cose, ma stasera il campo ci ha creato delle difficoltà. È stata una partita intensa, maschia, tra due squadre che stanno facendo il loro cammino. Ora cerchiamo di avvicinarci a loro».

CAMPO – «Non è proponibile niente. 5000 spettatori, questo campo, ma i ragazzi sono stati bravi ad adattarsi. Alibi del campo non c’è, è questo e così si gioca. 30 anni fa erano anche peggio, ora non si dovrebbe, ma è normale che dopo tante partite abbia queste difficoltà un campo».

FUORI DALLA LOTTA SCUDETTO «Dopo l’inizio disastroso era difficile. L’Inter è la favorita, Milan e Napoli possono lottare. Noi abbiamo l’obiettivo di raggiungere le prime quattro posizioni e dobbiamo farlo. Sono 7 punti dal secondo posto, due partite: se noi le vinciamo e gli altri le perdono siamo a un punto».

POCO SPETTACOLO – «Il campo ha creato difficoltà, ma nei contrasti e con il pallone che rimbalzava male la partita è diventata sporca. Non siamo riusciti a portare l’episodio dalla nostra parte ed è venuto fuori uno 0-0».

SERVE UN ATTACCANTE – «Abbiamo attaccanti bravi che sono Morata e Kean. Morata ha fatto bene, ha preso un colpo nel primo tempo e ha stretto i denti. Kean quando è entrato ha fatto bene».

RIGORE MESSIAS MORATA«Non l’ho visto, l’arbitro ha arbitrato bene non era semplice».