Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Allegri post Sampdoria Juve: le dichiarazioni

Pubblicato

su

Conferenza stampa Allegri post Sampdoria Juve: le dichiarazioni del tecnico bianconero dopo la partita di Marassi

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa dopo Sampdoria Juve.

CAMBIANO OBIETTIVI «Non cambia assolutamente niente perché siamo lontani dalle squadre che stanno davanti a noi. L’Inter ha due in partite in meno, mentre Napoli e Milan ne hanno una in meno. Vincere era importante per consolidarsi e per prepararci alla difficile partita di mercoledì».

MORATA «Dal punto di vista tecnico è un giocatore straordinario. Si è messo a disposizione, si è sacrificato anche se è stato sempre criticato. Quando gira per il campo è imprevedibile e difficile da marcare».

INFORTUNATI«Non so se ci sono novità. Domani vediamo le condizioni di Chiellini e Dybala. Vediamo anche Bonucci. Alex Sandro oggi ha messo minuti nelle gambe».

SI ASPETTAVA DI PIU’ SUL RITMO «No, mi aspettavo una partita da vincere. In gare come oggi in cui si va in vantaggio si chiudono gli spazi. Noi dovevamo fare il 3-0. Szczesny poi è stato bravo a parare il rigore».

RIGORE – «È stata una cosa fortuita da parte di Rabiot. Abbiamo concesso poco e niente nel primo tempo, anche se potevamo far meglio in alcuni azioni offensive. Dobbiamo fare risultati per consolidare il quarto posto e far bene in questo finale di stagione».

ARTHUR«Sta crescendo, anche perché arrivava da sei mesi di inattività. Più lui e Locatelli giocano insieme più si conoscono ed è più facile che si trovino».

KEAN – «C’è sempre nei momenti importanti. Deve migliorare in alcune situazioni tecniche ma sono molto contento di quello che sta facendo».