Ronaldo: «Sono diverso da tutti gli altri, qui per lasciare il segno» – VIDEO

© foto Conferenza Stampa presentazione Cristiano Ronaldo

Le prime parole di CR7 da giocatore della Juventus: segui con noi la conferenza stampa di Cristiano Ronaldo

La prima storica conferenza stampa di Cristiano Ronaldo si tiene all’interno della sala conferenze dell’Allianz Stadium, dedicata a Gianni e Umberto Agnelli. Insieme al talento portoghese parlerà anche il ds Fabio Paratici.

Cristiano Ronaldo

SCELTA JUVE – È stata una decisione facile. La Juve è una delle migliori squadre e ho parlato con tanti amici che me l’hanno consigliata. È una scelta che ho fatto tanto tempo fa. Questo club ha un grande allenatore e un grande presidente. Ed è abituato a vincere. Sono motivato e concentrato. Non devo dimostrare nulla a nessuno, i numeri parlano per me. Però sono ambizioso, non mi piace rimanere nella mia confort zone. Voglio lasciare un segno nella storia di questa società. La fortuna aiuta, ma bisogna cercarsela.

FUTURO – A me piace pensare al presente, io mi godo il calcio e sono ancora molto giovane,. In carriera ho sempre apprezzato le sfide, ho avuto una carriera da sogno sia a livello collettivo sia individuale. Sono pronto a questa sfida e sono sicuro che le cose andranno bene.

ADDIO REAL – Non sono triste. Di solito i giocatori della mia età vanno in Qatar o Cina. Invece la Juventus mi ha dato una grande opportunità. Ringrazio i tifosi del Real ma ora devo dedicarmi a una nuova tappa.

NAZIONALE – Non volgerò mai le spalle alla Nazionale portoghese. Se ci fosse la possibilità di aiutare il Portogallo lo farò.

SERIE A – È un campionato difficile, molto tattico. So che sarà difficile ma la mia carriera non ha mai avuto nulla di facile. Non mi piace sedermi. Sono molto fiducioso nella Juventus, nei miei compagni, nel mio calcio. Darò il meglio e sarò preparato.

CHAMPIONS – So che la Champions League è un trofeo che tutti vogliono. Sicuramente c’è la possibilità di raggiungerla. Lotteremo per tutti i trofei. La Champions è difficile, bisogna rimanere sempre concentrati. La Juve ci è sempre arrivata vicina, poi non ha vinto perché le finali sono un’incognita. Spero di dare una mano.

ACCOGLIENZA TIFOSI – È stato un momento spettacolare per me, essere accolto in quel modo. Ringrazio tutte le persone che sono venute ad accogliermi.

NOTTE FINALE CHAMPIONS – Non avevo ancora deciso nulla, nonostante le dichiarazioni. Ringrazio questo club per avere pensato a me. La forma del trasferimento mi rende orgoglioso. Sono diverso da tutti gli altri: sto bene mentalmente e fisicamente. Sono felice di avere fatto questa scelta.

ALTRE OFFERTE – No, nessuna.

DEBUTTO – Ho conosciuto Allegri. Comincerò ad allenarmi il giorno 30. Voglio debuttare in campionato in occasione della prima partita del calendario.

DOPO IL 2022 – Dopo la scadenza del contratto? Lo Sporting è una squadra che tengo nel cuore ma quello che voglio ora è trionfare con la Juve. Voglio sorprendere ancora tutti. Non sono qui in ferie.

PALLONE D’ORO ALLA JUVE – Ne ho già vinti 5. Non è una priorità, non mi toglie il sonno. Le cose succedono naturalmente, vedremo.

JUVENTUS – In primo luogo mi ha dato l’eccellente opportunità di valorizzarmi. Per me è un passo in avanti: la squadra è nelle condizioni di trionfare. Sono onorato di essere qui: loro hanno vinto gli ultimi sette campionati, hanno fatto due finali negli ultimi quattro anni. Sono nel posto giusto.

NUOVO CR7 – Voglio essere un esempio dentro e fuori dal campo, aiutando i giovani. Spero di dare molte gioie ai tifosi in questi quattro anni.

ANCELOTTI – Non ho parlato con lui, ma è una persona che apprezzo molto. Quando ci incontreremo vorremo vincere entrambi. Lui mi ha aiutato molto e lo porto nel cuore, sarà bello incontrarci.

VECCHI E NUOVI RIVALI – Io non ho rivalità contro i giocatori, non è nella mia etica. Cercheremo di battere tutti, di vincere tutte le partite. Proveremo a fare meglio possibile. Tutti voi parlate della rivalità con Messi ma ognuno lotta per la sua maglia. Alla fine vedremo chi sarà il migliore.

BENATIA – Al Mondiale mi ha picchiato molto (ride ndr). È un eccellente giocatore: sarà bello giocarci insieme.

NUOVA SFIDA – Sono pronto ad affrontarla, l’età non conta, sono elettrizzato. Non vedo l’ora di cominciare.

Paratici

IMPATTO CR7 – Siamo tutti entusiasti, i giocatori per primi.  È un passo importante per alzare l’asticella.

VIVI IL PRIMO GIORNO DI CRISTIANO RONALDO A TORINO: CR7DAY!

Articolo precedente
Cristiano Ronaldo, l’incontro con Allegri e il gruppo bianconero – VIDEO LIVE
Prossimo articolo
higuainHiguain oscurato da CR7: il Chelsea vede il fratello, il punto