Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Zauli: «A Padova con coraggio. Iocolano intelligente»

Pubblicato

su

Lamberto Zauli, allenatore della Juventus U23, ha parlato in conferenza stampa dopo il match contro il Padova. Le sue parole

(inviato allo Stadio Moccagatta di Alessandria) – Lamberto Zauli ha ha parlato in conferenza stampa dopo il match contro il Padova.

ANALISI – «Il primo tempo abbiamo fatto bene, abbiamo creato tante occasioni. In queste partite fa la differenza il risultato, non basta solo la prestazione. Peccato, abbiamo preso gol in un momento in cui abbiamo perso compattezza. La qualità del Padova è venuta fuori, con Ceravolo, Chiricò. Il rammarico è sul primo tempo, non sulla partita in generale. La squadra meritava di fare almeno un gol, così la partita sarebbe stata almeno aperta. Non è un risultato così negativo: ho esperienza nel vederlo, le partite non sono mai scritte. I ragazzi ci credono, andremo a Padova per mettergli pressione, giocando con coraggio».

AL RITORNO CON TESTA LIBERA – «La storia dei playoff dice che quando dovevamo andare a vincere abbiamo vinto. Sia col Renate, oggi soprattutto abbiamo avuto tantissime occasioni per fare gol. Non ci siamo riusciti, per cui il risultato appare estremamente negativo oggi ma ce la giocheremo sicuramente perché so che gli umori durante una partita, durante un playoff possono cambiare rapidamente».

DIFFERENZA D’ETA’ – «Per il nostro progetto Under 23, quando giochi contro le prime tre squadre, contro giocatori che hanno fatto la Serie A, cambia il ritmo.  A maggior ragione questo dà valore a questi ragazzi, che fanno partite di grande livello, sotto il profilo fisico e dell’esperienza. Andremo a Padova per cercare di vincere, ma allo stesso tempo diamo valore al progetto Under 23 perché penso che queste partite aumentino l’esperienza dei ragazzi».

IOCOLANO – «È un giocatore bravo tecnicamente, sa giocare negli spazi, tra le linee. E’ intelligente, sa stare in campo. Ha dato una grossa mano in campo e anche nello spogliatoio. Si è subito fatto stimare, anche nei consigli durante la settimana. Lui ricopre questo ruolo».

TUTTI A DISPOSIZIONE AL RITORNO – «Giocarci questa possibilità è importante, è da dentro o fuori, più complicata di quelle che abbiamo disputato recentemente. Avere tutti i ragazzi a disposizione è un punto a favore e cercheremo di sfruttarlo. Vedendo la partita di oggi, con tutto il rispetto del Padova, là andremo a giocarcela e avremo le nostre occasioni. Dobbiamo prepararci bene in questi giorni per fare una buona partita».

MIRETTI – «Stiamo dando valore al progetto. L’importante per la Juventus è che succeda quel che sta succedendo a Miretti. Cercheremo di lavorare in tutti i modi perché questo accada più di frequente. Diamo merito ai ragazzi, poi c’è tutto il lavoro dietro per portarli pronti a togliersi delle soddisfazioni».

CHIRICO’ – «Ci siamo allungati, nel primo tempo aveva raddoppi, spesso ha preso il pallone spalle alla porta e non ha avuto spunti. Ha calciato in porta ma non è stato preciso. Nel secondo tempo ci siamo allungati, i raddoppi erano più morbidi. Lo ritengo tra i giocatori più bravi della Lega Pro. Se il Padova punta alla Serie B è normale che ha questo tipo di giocatori. Nei 90′ abbiamo fatto un’ottima partita su di lui, ma basta mezzo episodio per capitalizzare contro giocatori così… Nella partita non siamo usciti sconfitti».

COME STA LA SQUADRA – «La squadra ha giocato con un buon ritmo. Di fronte avevamo uomini, con fisicità importanti, la squadra è stata in partita anche nei momenti di sofferenza, lì a difendere, ha difeso bene. Sono tanti gli impegni, ma dobbiamo avere l’obiettivo di fare una grande partita là. Questo ci spingerà a fare un’ottima partita».

 

News

VIDEO

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.