Conte: le parole del presidente del Consiglio dei ministri

© foto www.imagephotoagency.it

Conte: le parole del presidente del Consiglio dei ministri LIVE. Il discorso riguardante le novità sull’emergenza Coronavirus

In diretta da Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte ha parlanto in occasione del suo discorso per quanto concerne l’emergenza Coronavirus.

«Ho scelto la trasparenza, di rendere tutti voi partecipi della sfida. E’ la crisi più difficile dal secondo dopo guerra. La morte di tanti concittadini è un dolore che ogni giorno si rinnova. Questi decessi per noi, per i valori con cui siamo cresciuti, non sono semplici numeri. Quelle che piangiamo sono storie di famiglie che perdono gli affetti cari. Le misure sin qui adottate richiedono tempo prima che possano mettere in mostra i loro effetti, dobbiamo continuare a rispettare tutte le regole con pazienza, responsabilità e fiducia. Sono consapevole che sono misure severe ma non abbiamo alternative, solo in questo modo possiamo tutelare noi e le persone che amiamo. Il nostro sacrificio è per altro minimo se paragonato al sacrificio dei medici, degli infermieri e delle forze dell’ordine che rischiano molto di più. Donne e uomini che non stanno semplicemente lavorando ma compiono un atto di amore e responsabilità. Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo: chiudere nell’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria per garantirci beni indispensabili. Continueranno a rimanere aperti supermercati, negozi di generi alimentari, servizi bancari, postali, assicurativi e finanziari. Nessuna restrizione su orari di apertura, ma mantenendo la calma. Assicureremo tutti i servizi pubblici e le attività connesse, accessorie, funzionali per il bene del Paese. Per il resto consentiremo solo il lavoro in modalità smart-working Rallentiamo il motore produttivo del paese, senza fermarlo. Si tratta di una decisione non facile, ma che ci consente e predispone di affrontare la fase più acuta del contagio. A voi tutti dico che lo Stato c’è, il governo ci permetterà di rialzare la testa e ripartire quanto prima».