Conti – Spinazzola, concorrenza a due per un posto alla Juve

conti
© foto www.imagephotoagency.it

Non solo Caldara, la Juve guarda da tempo in casa Atalanta: sulla corsia di destra è bagarre fra Conti e Spinazzola per una maglia bianconera

L’Atalanta delle meraviglie in estate subirà una vera e propria esportazione di massa. Se ormai Kessié pare essersi accordato con la Roma e Caldara è ufficialmente un giocatore della Juve, la situazione per gli altri gioeillini rimane aperta. Leonardo Spinazzola (classe ’93) è di proprietà Juve e l’esplosione con cui si è imposto alla Dea può essere un buon biglietto da visita per tornare nella squadra con cui ha militato per tutti gli anni della Primavera. Il prestito con l’Atalanta scade nel 2018, ma nel contratto c’è l’opzione di riscatto a favore della Juve.

FARE I CONTI – Il suo destino si intreccia però con un altro compagno di squadra, quell’Andrea Conti (classe ’94) che sta ricevendo proposte da mezza Italia. Premesso che il ruolo è simile, ma non lo stesso: Spinazzola con Gasperini gioca come esterno di centrocampo (anche se nasce come terzino), mentre Conti viene schierato come terzino destro. Caratteristiche leggermente diverse, anche se in ottica futura in quel ruolo, che è poi quello di vice-Dani Alves, alla Juve ne servirà solo uno. Determinante il futuro dello stesso Alves (destinazione Cina, in caso di Triplete?) o anche di Stephan Lichtsteiner. I due comunque si giocano un posto in bianconero già per la prossima stagione. Venerdì sera (Atalanta-Juve) saranno gli osservati speciali: una maglia per due.

Articolo precedente
Serie A, mai così tanti bomber: Higuain senza rigori
Prossimo articolo
antonio conteConte si infuria: «Mai parlato di Juve», i tifosi si dividono