Coppa Italia: la Juve spera nell’anticipo, Inzaghi si sente penalizzato

coppa italia
© foto www.imagephotoagency.it

In caso di accesso dei bianconeri alla finale di Cardiff, Lazio-Juve di Coppa Italia dovrà essere anticipata al 17 maggio. Simone Inzaghi: «Ci penalizza»

Calendario fittissimo e impossibile. O almeno così si spera. Venerdì 2 giugno: Juventus-Lazio, finale di Coppa Italia; Sabato 3 giugno: Cardiff, finale di Champions. La Juve ha già strappato il pass per il primo appuntamento e non vuol per niente al mondo perdere il secondo. In caso di arrivo dei bianconeri a Cardiff per forza di cose la finale all’Olimpico dovrà essere anticipata. Dal 3 giungo al 17 maggio, in un insolito mercoledì sera.

PIANI COMPLICATI– L’ipotesi non fa felice il mister dei biancocelesti Simone Inzaghi. «Finale di Coppa Italia anticipata? Sicuramente complicherebbe i nostri piani e il nostro cammino. Ma tiferò la Juventus e sono contento se arriverà in finale: è una società italiana all’avanguardia». Il calendario è comunque irto di impegni anche per i bianconeri. In tre giorni passerebbero all’Olimpico dalla Roma (14 maggio) per il campionato alla Lazio in Coppa, il 17. Poi il 21 in casa contro il Crotone. Però vorrebbe dire giocare un’altra finale poco dopo, non male come cosa.

Articolo precedente
ferrero sampdoriaSchick, parla Ferrero: «Se vai alla Juve sei fregato»
Prossimo articolo
juventus-monacoAttento Monaco, arriva la Juve