Costinha su Cristiano Ronaldo: «O lo si ama o si è gelosi»

© foto www.imagephotoagency.it

Costinha su Cristiano Ronaldo: «O lo si ama o si è gelosi». Parla l’ex centrocampista portoghese ed ex tecnico del Nacional

Costinha, ex centrocampista portoghese ed attuale tecnico del Nacional, ha parlato di Cristiano Ronaldo a Goal.com.

AMBIZIONI – «Era chiaro da subito che voleva diventare il migliore, si allenava per esserlo. Rispettava i veterani, chiedeva come migliorare. Lavora duro, cerca di capire come migliorarsi. Se vede qualcuno meglio di lui nell’altra squadra, gli deve dimostrare di essere il top».

RONALDO AL MANCHESTER UNITED – «Ferguson gli ha insegnato quando passare la palla e quando dribblare. Non è possibile non amare Ronaldo, a meno che si sia gelosi. Gli basta un’occasione per segnare. È umile, sono felice per il suo successo».

CRISTIANO RONALDO AL REAL – «I giocatori del Real stavano provando i tiri. Ronaldo su 20 ne sbagliò uno. Gli altri ne sbagliarono 6 o 10. Iniziarono a prenderlo in giro e lui si arrabbiò. Prese una borsa piena di palloni, si mise a calciare da solo in porta. Doveva segnarli tutti e lo fece. Quanti giocatori possono farlo? È il suo carattere, si arrabbia quando sbaglia. Dopo l’allenamento chiesi a Mou cosa fosse successo con lui. Mi disse di lasciarlo stare, era totalmente concentrato. Non accettava un errore».

Condividi