Connettiti con noi

News

Cristiano Ronaldo “ringrazzia” e se ne va: ora Allegri punta su di lui

Pubblicato

su

Cristiano Ronaldo “ringrazzia” e se ne va: ora Allegri punta su di lui dopo l’addio del portoghese. L’editoriale

(di Sandro Dall’Agnol) – L’ultimo giorno italiano di Cristiano Ronaldo come specchio di un rapporto con il nostro Paese mai realmente decollato. Poche ore per comunicare la sua decisione, salutare staff e compagni, svuotare l’armadietto e concepire un post social di rara bruttezza, poi se non altro corretto ortograficamente.

Eh già perché l’addio verrà forse metabolizzato ancor più rapidamente dopo gli strafalcioni con la lingua italiana che gridano vendetta. Non aver imparato a comunicare nella lingua di chi ti ospita in tre anni è già di per sé poco rispettoso, addirittura storpiare i più banali vocaboli in “tiffosi” o “grazzie” qualcosa di completamente inaccettabile.

E allora, da sportivi, meglio che sia andata così e che Cristiano Ronaldo abbia potuto riabbracciare il suo vecchio Manchester United, per quanto la sensazione è che pur di abbandonare la Juve gli andassero bene persino il Legia Varsavia o il Trabzonspor.

Un Max Allegri quasi sollevato aveva di fatto annunciato l’addio in conferenza stampa poche ore prima l’ufficialità del ritorno nei Red Devils. Al netto di ciò che arriverà dal mercato, i bianconeri dovranno ora ricostruire nuovi equilibri, aggrappandosi alla stella di Dybala per tornare a primeggiare in Serie A.

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24