Cristiano Ronaldo, Semedo racconta: «Mi fece fare palestra alle 2.30 di notte»

Iscriviti
ronaldo-portogallo
© foto www.imagephotoagency.it

José Semedo, giocatore portoghese e amico di Cristiano Ronaldo, racconta un episodio in cui lo costrinse a far palestra in piena notte

Cristiano Ronaldo non si ferma mai. Dopo il racconto di Evra, anche José Semedo, difensore del Vitoria Setubal, rivela un lato particolare del portoghese. A Record, l’ex compagno e grande amico dell’attaccante ha parlato così.

«Ricordo che stavamo tornando dalla Cina a Madrid, io sognavo soltanto la SPA a casa sua. Eravamo quasi arrivati, il pilota ci aveva comunicato che mancava solo un’ora. Avevo le gambe indolenzite, non vedevo l’ora di immergermi in acqua e farmi massaggiare. Invece siamo arrivati a Madrid ed erano le 2,30 del mattino. Lui è andato nella sua stanza e si è preparato, ha preso alcun pantaloncini, è venuto in camera mia e mi ha detto ‘Seme, andiamo a correre’. Io l’ho guardato e non sapevo come dirgli di no. Mi sono preparato e ho pensato: ‘Questo è pazzo’. Alle due e qualcosa del mattino stavamo correndo attorno al suo condominio come dei pazzi, invece di rilassarci in piscina» ha rivelato il giocatore portoghese a grande amico di CR7.

Condividi