Cuadrado: «Impariamo dagli errori per giocarci campionato e Champions»

Iscriviti
cuadrado
© foto www.imagephotoagency.it

Juan Cuadrado ha parlato dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia contro il Napoli: ecco le parole dell’esterno colombiano

Juan Cuadrado, intervenuto ai microfoni di Rai Sport, ha parlato della finale di Coppa Italia persa contro il Napoli. L’analisi del colombiano.

LA GARA«Penso che siamo usciti dal campo con quella convinzione di vincere la partita, il Napoli si è difeso bene, a volte in 11 ed era difficile trovere gli spazi. Dobbiamo guardare in avanti, è già successo pensiamo al Campionato e alla Champions. Ci sarà amarezza ma dobbiamo pensare che siamo una grande squadra e dobbiamo ritrovare quel morale che avevamo prima della sosta».

CRISTIANO RONALDO«Semplicemente lì eravamo un po’ tristi per il risultato per la partita, ai rigori poi è una lotteria».

SARRI «Sicuramente il mister ci ha dato motivazione nello spogliatoio perchè avevamo il possesso palla ed era difficile trovare lo spazio. Ci ha caricato, volevamo trovare la vittoria».

ANALISI «A vederla così dal campo, io vedevo che stavamo giocando molto bene, come voleva il mister. Dobbiamo migliorare ancora moltissimo per arrivare al tiro ma non era facile contro una squadra che si difendeva così bene».

DOPO LA SOSTA – «Non è facile ricominciare dopo tanto tempo, abbiamo trovato una squadra ben messa ed era difficile trovare gli spazi per andare in 1 contro 1. Penso che si impari da tutte queste cose e troveremo la forza dei campioni per andarci a giocare il campionato e la Champions».

SENZA GOL «Penso che veniamo da un momento molto difficile che ci ha fatto capire le cose importanti della vita. Adesso abbiamo il tempo per prepararci per bene e tornare ad essere quella Juve concreta sotto porta».

Juan Cuadrado è intervenuto poi ai microfoni di Juventus TV.

FINALE«Per me abbiamo fatto una buona partita, l’interpretazione è stata molto buona. Nel primo tempo abbiamo giocato il calcio che vuole il mister muovendo palla veloce ma era difficile trovare gli spazi, loro si difendevano in 11. I rigori sono una lotteria».

CONDIZIONE«Dopo 3 mesi è difficile trovare la condizione ma penso che piano piano arriveremo al 100 per 100. Ci sentiamo molto bene e speriamo di tornare a vincere, che è la cosa più importante per noi. Abbiamo da pensare al campionato e alla Champions».

NAPOLI «Si sono difesi bene, il possesso palla lo abbiamo avuto noi. Non sono stati superiori, per noi è stato difficile trovare gli spazi per andare al tiro».

Condividi