Cuadrado: «Dobbiamo ancora migliorare: il modulo non conta»

cuadrado
© foto www.imagephotoagency.it

L’esterno offensivo colombiano ha analizzato il suo stato di forma e quello della Juventus in questo inizio di stagione

L’assenza di Juan Cuadrado al Camp Nou si è avvertita eccome. Insieme a Mario Mandzukic, infatti, l’esterno ex Chelsea compone il pacchetto di ali d’attacco titolari dello scacchiere bianconero e si tratta di due giocatori che oltre a rendersi costantemente pericolosi in fase offensiva, garantiscono corsa e copertura in fase di ripiegamento. A Barcellona, appunto, non era presente nessuno dei due e sono mancate le rispettive sgroppate sulle corsie laterali di competenza.

LE SUE PAROLE – Cuadrado, inoltre, ha analizzato lo stato di forma della sua squadra ai microfoni di Sky: «E’ stato un buon inizio di stagione il nostro. Certo, ci sono cose su cui dobbiamo migliorare ancora tanto come la fase di palleggio e quella difensiva, ma pian piano i consigli di Allegri ci aiuteranno: in generale, non dobbiamo porci un tetto oltre al quale non serve migliorarsi, perché anche i più grandi campioni non hanno mai smesso di lavorare sodo. Credo che il modulo messo in campo dal mister è importante fino a un certo punto, ciò che conta di più è la voglia di sacrificarsi di ognuno di noi: la nostra forza è il collettivo e, per essere squadra, tutti dobbiamo dare il massimo per la maglia».

Condividi