De Rossi lancia la sfida: «Juve forte, ma si parte tutti a zero punti»

© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano della Roma è conscio della forza della nuova Juventus, ma non getta la spugna ancora prima di aver combattuto

Oltre che la Juventus, anche la Roma è in tournée negli Stati Uniti per la preparazione estiva. Entusiasmo alle stelle anche per i giallorossi, nonostante le partenze di Nainggolan e Allison. E, in un clima di incertezza, ci pensa capitan Daniele De Rossi a caricare l’ambiente.

Intervistato dalla NBC, l’ex «Capitan Futuro» ha voluto parlare della sua Roma e del campionato che verrà: «L’anno scorso abbiamo mostrato al mondo cosa possono fare una città e una squadra come la nostra. Abbiamo fatto qualcosa di incredibile, grazie probabilmente al nostro talento, alla nostra organizzazione e alla fiducia dei tifosi. Tutto è andato alla grande e abbiamo ritrovato passo dopo passo il rapporto con i nostri tifosi, molto più che in passato. Sono 18 anni che provo e spero di portare qualche cosa alla Roma. Qualcosa di molto facile da dire ma molto difficile da fare. Proveremo a fare qualcosa di incredibile perché le squadre che lo scorso anno sono arrivate prima e seconda sono migliorate. La Juve ha preso uno dei giocatori migliori della storia, stanno provando di creare una squadra ancora più forte e noi cerchiamo di fare lo stesso. Nel calcio niente è scritto, lo abbiamo visto anche nel Mondiale, dove le cose sono andate diversamente da come ci si aspettava prima di alcune partite. Siamo una buona squadra. Siamo vicini a loro. Stanno cercando di vincere la Champions e di creare un grande gap tra loro e gli altri team ma stiamo cercando di ridurlo. Il tempo può aiutare la squadra a capirsi meglio. Stiamo provando a diventare più equilibrati, un traguardo che si ottiene con l’esperienza. Non partiamo dalla semifinale di Champions o dl terzo posto, si inizia tutti a zero punti, come il Cagliari o la Juventus»

Articolo precedente
Dalla Spagna sono sicuri: «Se parte Alex Sandro, Juve dritta su Marcelo»
Prossimo articolo
david luizIncredibile dall’Inghilterra: scambio David Luiz-Rugani alla pari. Secco no di Marotta