De Sciglio svela: «Allegri mi dà fiducia. Critiche? Non ci penso, sono felice»

de sciglio
© foto www.imagephotoagency.it

Il terzino destro della Juventus, Mattia De Sciglio, sta sorprendendo tutti. Ecco le sue parole sul suo buon momento di forma

La Juventus ha trovato l’erede di Dani Alves: è Mattia De Sciglio! Il terzino destro bianconero sta disputando una buona stagione dopo un avvio non semplice, complice qualche infortunio. Nelle ultime uscite il laterale è finito tra i migliori e anche ieri a Bologna ha confermato il suo buon momento di forma. Il terzino ha parlato a “Sky Sport” di questo e molto altro: «Sono molto felice per come stanno andando le cose dal punto di vista personale e di squadra. Stiamo crescendo tutti, partita dopo partita e la gara di ieri è stata un’ulteriore dimostrazione di come stiamo lavorando sempre più di squadra. Allegri? Mi sta facendo sentire la sua fiducia e mi sta facendo lavorare con la massima serenità. Il mister mi sta facendo capire che ho grandi capacità e che devo solo stare tranquillo. L’errore in Supercoppa? Sono sempre rimasto tranquillo, sapevo che c’era però tanto da migliorare. Poi diciamo che la fiducia che mi hanno dimostrato sia la società che i compagni ha fatto tutto il resto».

Prosegue De Sciglio: «Esordio in Champions a Barcellona? L’ho preparata come preparo le altre partite: ho pensato solo a restare concentrato e a fare quello che so fare. Stagione segnata dopo l’infortunio a Barcellona? No, ho passato momenti peggiori. Sentivo comunque la fiducia del mister e dei compagni e sono rimasto sereno. L’abbraccio del gruppo dopo il gol col Crotone? È stata in parte una sorpresa molto molto piacevole. Perché comunque quest’anno sono arrivato in una società e in una squadra con grandi campioni, con grandi personalità. Quando vedi questi campioni che vengono a festeggiarti non puoi non apprezzarlo. Se mi sto togliendo dei sassolini? Sì ma non mi interessa quello che pensa e dice la gente. Esistono dei luoghi comuni, io penso a dimostrare sul campo le mie qualità. Dove posso migliorare? Posso migliorare ancora dal punto di vista difensivo e offensivo ma anche dal punto di vista tattico: non si smette mai di imparare. Roma? Sono una grande squadra e stanno facendo molto bene: dovremo preparare la sfida nel migliore dei modi per vincere. Scudetto? Ci sono tre concorrenti, quattro con noi, in pochi punti. Credo che sarà un campionato combattuto fino alla fine».