Connettiti con noi

News

Demiral Juve, storia al capolinea: tre titoli e un unico grande rimpianto

Pubblicato

su

Demiral Juve, storia giunta al capolinea tra il centrale turco e il club bianconero: tre titoli e un unico grande rimpianto

Nella giornata di ieri la Juventus e Merih Demiral hanno messo la parola fine alla loro breve, e a tratti anche tormentata, storia d’amore. Il club bianconero ha infatti reso noto che il centrale turco è stato riscattato dall’Atalanta, con i bergamaschi che da qui in avanti avranno pieno potere decisionale sul suo cartellino.

LE CIFRE DEL RISCATTO

Il club bianconero ha reso noto le cifre dell’operazione. L’Atalanta ha sborsato 20 milioni di euro (pagabili in quattro esercizi) più altri 2,5 di bonus. Non solo: ai bianconeri anche il 10% su un eventuale futura rivendita da parte del club bergamasco. Un’operazione in uscita importante per la Vecchia Signora per un calciatore che comunque, va ricordato, non sarebbe stato nei piani della Juventus anche qualora fosse rientrato alla base.

TRA TROFEI E RIMPIANTI

Demiral sbarca a Torino nel luglio del 2019 in un’operazione che permette al Sassuolo di incassare 18 milioni di euro. 8 le presenze tra campionato, Champions League e Supercoppa italiana prima che nel match contro la Roma del 12 gennaio 2020, in occasione del quale trova anche la sua prima rete in bianconero, rimedia lesioni al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e al menisco. Demiral tornerà in campo soltanto sette mesi dopo in occasione dell’ultima gara di campionato a scudetto (il primo e unico in bianconero) già acquisito.

Nella nuova stagione sotto la guida Pirlo si ritaglia uno spazio maggiore, collezionando 24 presenze tra campionato, Coppa Italia e Champions League. Contribuisce così anche alla vittoria di Coppa Italia e Supercoppa italiana ma, non riuscendo a conquistarsi il posto da titolare inamovibile nella difesa juventina, spinge per la cessione in estate. Si chiuderà dunque con 32 presenze totali l’avventura di Demiral con la maglia della Juventus, condite anche da 1 gol e 2 assist (entrambi arrivati in Serie A). L’Atalanta prima lo preleva in prestito e più tardi, nei giorni scorsi per l’appunto, esercita il diritto di riscatto completando l’affare con i bianconeri.

Si chiude così una storia, quella tra la Juventus e Merih Demiral, breve ma intensa. I bianconeri avevano fatto un grande investimento nell’estate del 2019 e Demiral lo ha anche ripagato a suon di prestazioni convincenti. Tra le parti, tuttavia, non è mai sbocciato l’amore e il turco non è mai riuscito a conquistarsi un posto da titolare inamovibile nella retroguardia bianconera. Ed ecco perché la Juve, oggi, ringrazia Merih ma volta pagina senza troppi rimpianti.