Retroscena Dybala: l’agente voleva la clausola, no della società!

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus ha rinnovato il contratto di Dybala ma spunta un retroscena: l’agente voleva a tutti i costi una clausola rescissoria

«Noi non avevamo assolutamente intenzione di vendere Dybala, quindi al di là di qualsiasi cifra e considerazione, eravamo certi che Paulo quest’anno avrebbe indossato la maglia della Juventus. Non solo, gli abbiamo dato anche maggiore responsabilità, affidandogli un numero importante che nella storia della Juventus e del calcio è veramente qualcosa di straordinario». La sentenza è di Beppe Marotta. La Joya dunque, nonostante le numerose offerte, è rimasto alla Juventus ma spunta un retroscena sulle trattative che hanno portato al rinnovo.

Il giocatore, attraverso il suo agente, ha provato a inserire una clausola rescissoria nel nuovo accordo. Paulo, che ha firmato fino al 2022 con la Juventus, ha detto di sì alla Juve che è stata però brava e lungimirante a non inserire alcuna clausola di rescissione, visti poi i valori schizzati alle stelle nell’ultimo mercato. Triulzi, procuratore dell’argentino, ha provato in tutti i modi a inserire una clausola nel nuovo accordo ma la Juve non si è piegata e ha respinto ogni richiesta, facendo firmare al giocatore un accordo vantaggioso anche senza la clausola di rescissione. Sarà la Juve, semmai dovesse decidere di vendere, a fare il prezzo di Dybala!

Articolo precedente
chielliniVerso Sassuolo, il punto dall’infermeria: Chiellini, Khedira, Mandzukic e Howedes
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di mercoledì 13 settembre 2017