Dybala: «Ecco perché sto giocando meglio. Il Milan? Ho mandato un video a Higuain»

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Il numero dieci della Juventus parla in avvicinamento alla sfida di domenica contro il Milan. Le parole di Paulo Dybala

Intervistato da Sky Sport, Paulo Dybala ha parlato in avvicinamento al match di San Siro: «Sia Juve che Milan stanno facendo bene e sarà una bellissima partita. Speriamo fare una grande gara e di portare i punti a casa». Una sfida che significherà anche duello col grande ex Gonzalo Higuain: «Ci siamo sentiti un paio di giorni fa, gli ho mandato anche un video con Douglas Costa e stiamo aspettando la risposta. Abbiamo vinto tanto insieme e sarà strano ritrovarselo di fronte come avversario, ma ognuno darà il meglio per la sua maglia».

CR7 – «Ero curioso di scoprirlo in spogliatoio. Ha dimostrato grande personalità è un’ottima persona, e ha un buon rapporto con tutti. In campo lo conosciamo: Cristiano svaria molto e infatti il gol che ho segnato a Manchester nasce da un suo cross. Il mister in queste ultime partite ci ha dato più libertà e in questo modo, cercando gli spazi, possiamo fare male all’avversario. In attacco abbiamo tante opzioni e il livello è molto alto»..

CONDIZIONE – «L’anno scorso avevo segnato tanto nelle prime partite, quest’anno meno. All’inizio del campionato qualche volta sono andato in panchina, ma sapevo che la stagione è lunga e dovevo ritrovare la condizione migliore, avere più fiducia e conoscere i nuovi compagni».

AUGURI A DEL PIERO – «Oggi gli ho mandato un messaggio per fargli gli auguri per il suo compleanno. Lui parla sempre molto bene di me e lo ringrazio per questo. È un grandissimo campione, una grande persona e spero che prima o poi si possa fare la sfida di punizioni di cui avevamo parlato qualche tempo fa».

GESTO MOURINHO – «Io non l’ho insultato, gli ho solo detto che non era il caso».

Articolo precedente
Tutti i gol più belli di Alex Del Piero «Pinturicchio» – VIDEO
Prossimo articolo
juventus womenRisultati e classifica Primavera femminile girone A 2018/19: demolito il Milan