Dybala svela: «Messi e io siamo diversi. Punizioni? Scommetto con Pjanic»

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus è ai piedi di Paulo Dybala. L’argentino sta trascinando la Juve e ha parlato all’indomani del successo col Sassuolo

L’attaccante della Juventus, Paulo Dybala, si è raccontato ai microfoni di “J Tv“. Il talento argentino della Juventus ha parlato dopo la tripletta al Sassuolo, la seconda stagionale dopo quella rifilata al Genoa, commentando la standing ovation del Mapei Stadium, il paragone con Messi e non solo. Così la Joya: «Il secondo è stato il gol più bello dei tre perché non faccio spesso dei gol così. Ho rubato il tempo il portiere che non si aspettava un tiro di punta.I palloni delle triplette? Mi piace tenerli vicino, sul divano. Se non li ha presi mia mamma sono ancora lì. I 10 gol? L’importante è che aiutano la squadra, alcuni più belli, altri meno. L’importante è che siano importanti».

Prosegue l’attaccante della Juve parlando di Messi e della scommessa con Pjanic: «Punizioni? Scommetto molto con Miralem Pjanic sulle punizioni, sono obbligato a segnare per vincere questa sfida e mi alleno molto. Per ora sono avanti, ma lui è pericoloso. Messi?Lui ha la sua storia, i suoi gol. Io ho la mia, le mie partite… Siamo due giocatori diversi. Lui ha vinto tanto, spero di farlo anche io. Standing ovation del Mapei Stadium? Sono contento, fa sicuramente piacere. Io gioco e mi impegno, rispettando gli avversari e i compagni e cerco di far divertire la gente».

Condividi