Dybala: «Razzismo verso Kean a Cagliari? Allegri e Bonucci sbagliarono»

dybala-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Dybala: «Razzismo verso Kean a Cagliari? Allegri e Bonucci sbagliarono». Il numero 10 della Juventus parla di una delle paghe del nostro calcio

Nella sua intervista per la CNN, Paulo Dybala ha affrontato il tema del razzismo.

RAZZISMO – «Non è stato facile per Kean, ho avuto anch’io esperienze in varie situazioni di razzismo con altri compagni della Juventus, in altri stadi. Alcuni stadi italiani hanno un certo razzismo contro i calciatori, è successo anche a Mario Balotelli, a Pjanic in una partita contro il Brescia. Credo che le punizioni qui debbano essere più severe. Altrimenti saremo noi calciatori a prendere le misure a disposizione affinché questo non continui, perché stiamo parlando di uno dei più grandi campionati del mondo, dove milioni di persone stanno guardando e se guardano episodi di razzismo senza vedere conseguenze, le persone si sentono giustificate e continuano a farlo. Le persone che possono agire, devono farlo. Sicuramente in beve tempo i calciatori prenderanno provvedimenti. Com’è successo tante volte in passato, qualcuno ha deciso di lasciare il campo o di non giocare. Per me è una decisione perfetta, è qualcosa che non dovrebbe accadere in un Paese. Se la federazione, in questo caso quella italiana, non decide di fare nulla, i giocatori devono essere i primi a reagire. O, come fatto anche dagli arbitri in passato, fermare la partita così queste persone non continuano a commettere quel crimine».

EPISODIO KEAN A CAGLIARI – «All’epoca, Bonucci come Allegri non avevano scelto le parole giuste per commentare l’episodio. Bisogna essere davvero molto cauti quando commenti qualcosa del genere perché il messaggio che passa non è sempre è quello che vuoi dare. Di sicuro Bonucci e Allegri potranno imparare da questo, li conosco bene e so che non hanno alcun pensiero razzista. Forse hanno solo sbagliato alcune parole».

Condividi