Emergenza Coronavirus, Serie C: tasse e contributi slittano a giugno

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Emergenza Coronavirus: ecco la proposta per far quadrare i conti in Serie C da parte della FIGC. I dettagli

Si continua a lavorare nel consiglio FIGC, insieme alle varie leghe, per assorbire il colpo inferto, a livello economico, dall’emergenza Coronavirus. Tasse e contributi in Serie C slittano al 30 giugno 2020.

COMUNICATO«Il termine del 16 aprile 2020, oggi fissato per le società di Serie C, ai fini del pagamento delle ritenute IRPEF, dei contributi INPS e Fondo Fine Carriera dovuti ex art. 85, lett. C),par. V delle NOIF, in relazione agli emolumenti del quarto bimestre (1 gennaio e 29 febbraio 2020) ed a quelli precedenti, è posposto al 30 giugno 2020, con possibilità di rateizzazione in 5 pagamenti mensili di eguale importo, decorrenti dal mese di giugno 2020. In deroga all’art. 33, comma 4 del Codice di Giustizia Sportiva, il mancato adempimento di cui alle precedenti lett. a) e b), anche con riferimento alle singole rate, comporta l’applicazione, a carico della società responsabile, della sanzione di cui all’art. 8, comma 1, lett. g) del Codice di Giustizia Sportiva, di almeno 2 punti in classifica, da scontarsi nella stagione sportiva 2020/2021».

Condividi