Ferrero: «Niente vacanza a Torino, Samp non è vittima sacrificale»

© foto www.imagephotoagency.it

Ferrero: «Non andiamo a Torino in vacanza, Samp non è vittima sacrificale». Le dichiarazioni del presidente della Sampdoria

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, è stato intervistato da Libero nel giorno della sfida alla Juventus.

MATCH – «Non siamo la vittima sacrificale di nessuno né tantomeno in vacanza. Ci tengo a precisarlo nei confronti di chi considera scontati i tre punti per i bianconeri. Nient’affatto! Anzi le dico di più: vogliamo continuare il ciclo di successi delle ultime settimane. Andiamo a Torino per giocarci la nostra partita con grande orgoglio e provare a vincere. Perché un conto è sconfiggere una rivale diretta e un conto i Campioni d’Italia. E battere uno squadrone come la Juve, per di più a casa loro, sarebbe qualcosa di speciale e di altisonante…».

ANDATA – «Già all’andata li avevamo messi alle corde? Non mi ci faccia ripensare! Non so come ci sia riuscito, ma quella sera Ronaldo si è alzato in cielo: avrà avuto delle molle nascoste negli scarpini per fare quell’elevazione sovrannaturale (ride, ndr). Detto questo il calcio è come l’amore: mai dire mai. Bisogna sempre provarci. Cristiano è un fuoriclasse, ma si può fermare. L’Udinese ha umanizzato il portoghese? Esatto e possiamo riuscirci anche noi. Anche perché Il calcio è pieno di colpi di scena, non come il tennis che fanno tic tac all’infinito, finché uno sbaglia. Si ricordi che l’anno scorso a Torino senza il Var avremmo vinto, invece ci hanno annullato il gol di Saponara al novantaduesimo e dato 2 rigori contro…».

RONALDO NEL CINEMA – «Un futuro nel grande schermo per Ronaldo? Ce lo vedo poco onestamente. CR7, come lo chiamate voi, mi sembra più la marca di una macchina che il titolo di un film. È un bravissimo calciatore, ma lo vedo molto timido e riservato caratterialmente, perciò non penso possa essere adatto a fare l’attore».

CHI RUBEREBBE ALLA JUVE – «Li ruberei tutti (risata, ndr)…».

Condividi