Connettiti con noi

News

Finale Tim Cup: Juve forza 4, Milan KO. Altra stagione da record!

Pubblicato

su

La finale Tim Cup finisce con l’ennesima festa bianconera, in attesa di domenica. Juve-Milan partita bloccata al primo tempo e decisa nella ripresa

(nostro inviato all’Olimpico di Roma) – Quattro, come le reti messe a segno nella finale Tim Cup Juve-Milan. Quattro, come i double che si potrebbero contare a partire da domenica, nuovamente allo Stadio Olimpico, a conclusione dell’ennesima stagione da record. Quattro, come il numero di maglia di Benatia, tra i giocatori bianconeri più discussi del momento, che mette a tacere tutti con una doppietta incredibile.

Juve-Milan 4-0 (56′ Benatia, 61′ Douglas Costa, 64′ Benatia, 76′ Pjanic) – La prima ghiotta occasione del match è dei rossoneri, con Buffon pronto a respingere un bel tiro di Cutrone. I bianconeri rispondono poco più tardi con una girata di sinistro di Dybala che non trova la porta. Al 20′ Dybala mette in mezzo una palla interessante all’indirizzo di Mandzukic, Donnarumma è bravo ad allontanare in anticipo. Alla mezzora Suso trova lo spazio per accentrarsi e provare il sinistro dalla distanza, Buffon si allunga sulla sua sinistra e salva in angolo. Sul fronte opposto Dybala perde la coordinazione e non riesce a dare potenza al suo destro, Cuadrado poco dopo giunge al tiro ma non inquadra la porta. Al 36′ Cuadrado serve dentro l’area Mandzukic, che si alza tra i due centrali ma non a incrociare bene la palla di testa. Il Milan risponde ancora dalla distanza, questa volta con Bonaventura, palla alta. Il Milan parte in avanti anche nella ripresa, la Juve corre qualche rischio di troppo ma potrebbe passare in vantaggio con Dybala, che chiude un triangolo Khedira: para Donnarumma. La Joya ci va vicino al 10′, Donnarumma si rifugia in angolo. Ma non può nulla sul colpo di testa di Benatia, che insacca dritto in porta sull’angolo perfetto di Pjanic. I bianconeri crescono, Donnarumma salva ancora su un tiro dalla distanza di Dybala. Poco dopo, però, Douglas Costa lo beffa per la seconda volta con un potente sinistro dal limite. Al 19′ la terza rete bianconera, ancora su calcio d’angolo: Donnarumma non trattiene sul colpo di testa di Mandzukic, Benatia ringrazia per l’invito e firma la doppietta personale La perla di Pjanic colora di bianconero l’arcobaleno sullo Stadio Olimpico, dove domenica potrebbe arrivare la matematica per lo storico settimo scudetto consecutivo e concludere anche quest’annata con un record straordinario. Rileggi la cronaca del match

LA CHIAVE DEL MATCHAllegri sorprende tutti, lasciando in panchina Higuain. Insieme alla fisicità di Mandzukic, l’attacco bianconero si affida all’imprevedibilità di Dybala e Douglas Costa. La linea difensiva ordinata da Gattuso tiene solo un tempo, anche se i mali peggiori arrivano dalle marcature sui calci d’angolo. Highlights e Gol (VIDEO)

L’EPISODIO – La prima frazione di gioco si conclude con le proteste dei giocatori del Milan, che chiedono il cartellino giallo per un intervento di Benatia su Calhanoglu. L’intervento effettivamente è al limite, il signor Damato “grazia” il difensore bianconero e manda le squadre nello spogliatoio per l’intervallo. La moviola del match

TOP&FLOPBenatia è certamente il protagonista numero uno della splendida serata dell’Olimpico, dove brillano anche Douglas Costa e Dybala. Meno bene Cuadrado, non sempre preciso. Le pagelle dei bianconeri