Connettiti con noi

Esclusive

Fusi: «Vi racconto il Derby della Mole. Bremer pronto per una big» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Fusi, doppio ex di Torino e Juve, è intervenuto in esclusiva a Juventusnews24.com. Le sue parole sul Derby della Mole

Meno due a Juve Torino. Venerdì sera, all’Allianz Stadium, andrà in scena il Derby della Mole.

A Juventusnews24.com è intervenuto in esclusiva il doppio ex Luca Fusi. Ecco le sue dichiarazioni.

Torino reduce da un pareggio e due sconfitte, la Juve in rimonta: che derby si aspetta?
«È vero, il Toro viene da un momento non felice a livello di risultati ma il derby, per chi lo gioca con la maglia granata, ha un valore doppio. Per la Juve sarà invece una partita per dimostrare di essere in crescita e per prepararsi bene alla Champions League».

Lei l’ha vissuto con entrambe le maglie: cosa rappresenta il derby per Toro e Juve? Ha notato qualche differenza?
«La differenza sta nel fatto che per la Juve è una partita come tante nell’economia del campionato. Per il Toro può valere una stagione».

Ci può raccontare anche il clima che si respira in città? Ha qualche aneddoto o retroscena?
«In città, lo vive molto di più il tifoso granata che si prepara per tempo a questa gara. Il mio primo derby ha avuto un fascino particolare, difficile da dimenticare, giocato dopo il rinvio causa neve. Ha contribuito a renderlo ancora più particolare per chi, come me, non aveva ancora giocato partite così importanti».

Ritiene che la sfida imminente col Villarreal potrà condizionare in qualche modo la squadra di Allegri?
«La squadra e Allegri sono concentrati sulla rimonta in campionato e la Juve non può che pensare a questa partita così importante. Finito il derby rivolgeranno subito la testa alla sfida di Champions League».

Lo scudetto è ancora alla portata dei bianconeri o sarà duello con l’Atalanta per il quarto posto?
«Ci sono troppe squadre davanti alla Juve. È difficile immaginare il crollo di tutte e tre le squadre che guidano il campionato. I bianconeri dovranno anche vedersela con l’Atalanta di Gasperini».

Da ex centrocampista, ritiene Rabiot all’altezza del centrocampo bianconero?
«Rabiot è un giocatore importante nell’economia del centrocampo bianconero e penso possa continuare a crescere dando il suo buon contributo alla causa».

Zakaria può diventare un top nel suo ruolo? E un giudizio sull’impatto di Locatelli.
«Zakaria ha fatto un ottimo esordio e deve continuare sulla strada intrapresa. Le premesse ci sono tutte. Locatelli invece ha dimostrato le sue potenzialità e di essere un giocatore da Juventus».

Vlahovic-Bremer sfida nella sfida. Il difensore brasiliano è già pronto per una big ed eventualmente per sostituire de Ligt?
«Bremer sta facendo un’ottima stagione e penso che sia già pronto per una grande squadra, i recenti accostamenti lo confermano. Il duello con Vlahovic sarà importante per il risultato finale del derby di venerdì».

Si ringrazia Luca Fusi per la disponibilità e la gentilezza mostrate in questa intervista.