Gama: «La gente non sa che noi siamo dilettanti in Italia, non si può continuare così»

© foto www.imagephotoagency.it

Sara Gama, difensore della Juventus Women, ha parlato del calcio femminile in Italia durante il convegno ‘L’importante è pareggiare’

Durante il convegno ‘L’importante è pareggiare’, Sara Gama ha parlato della situazione del calcio femminile in Italia. Di seguito riportate le sue dichiarazioni riprese da ANSA.

CALCIO FEMMINILE«Di fatto oggi in Italia c’è una discriminazione di genere che non permette a nessuna atleta di essere professionista. In Francia alcune società offrono contratti professionisti e altri da amatori, mentre in Italia questa scelta non è possibile. La gente non sa che noi siamo dilettanti in Italia. Non si può continuare così, ma non vogliamo affossare il sistema proprio adesso che iniziamo a divertirci. Però io a 30 anni non ho i contributi, se non quelli che mi sono stati versati quando giocavo in Francia e non ho tutele assicurative. Tutto deve essere sostenibile per il sistema, bisogna quindi sederci a un tavolo e trovare delle soluzioni condivise. Non possiamo riempirci la bocca dicendoci quanto siamo brave e poi non riconoscerci i diritti che ci spettano».