Gasperini dopo il Torino: «Ci siamo avvicinati alle primissime»

gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Gasperini dopo il Torino: «Ci siamo avvicinati alle primissime». Le parole del tecnico dell’Atalanta nel post gara

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato a Sky Sport dopo lo straripante 0-7 col Torino.

PRESTAZIONE – «Credo che il primo tempo sia stato veramente straordinario, abbiamo giocato bene sia in attacco che in difesa. Dopo il 3-0 c’è sempre un po’ il problema di subire il ritorno avversario, il Torino ha avuto due occasioni clamorose e poi abbiamo trovato i due gol che hanno chiuso la partita. Due settimane fa abbiamo fatto una grande partita a Milano con l’Inter, abbiamo sciupato la partita di Coppa Italia contro la Fiorentina, poi con la SPAL è stata una partita strana. Ogni tanto può capitare qualche calo di tensione visto che giochiamo anche spesso».

DISTRIBUIRE MEGLIO I GOL – «Chiaramente sarebbe meglio vincere sette partite 1-0. Sicuramente noi vogliamo fare risultato attraverso il gioco. Adesso abbiamo un campionato molto difficile ed equilibrato dove se sbagli vieni punito, poi penseremo al Valencia. Abbiamo una squadra per me composta da tutti titolari. Abbiamo sopperito all’assenza di Zapata che è stato fuori tre mesi, sicuramente per noi è un grande acquisto per il girone di ritorno».

PASSAGGI A VUOTO – «Noi abbiamo sciupato sicuramente alcune partite in cui eravamo in vantaggio e potevamo chiuderle, potevamo avere qualche punto in più, ma in tante gare siamo state all’altezza, soprattutto negli scontri diretti. Ci siamo avvicinati alle primissime del campionato e per noi è già un grande successo. Negli anni passati capitava di fare risultato con le grandi, ma la distanza rimane evidente. Dobbiamo guardare quello che c’è stato di buono, non possiamo sempre rimpiangere quello che è mancato. Se poi impariamo a sbagliare pochissimo come le grandi faremo un ulteriore passo avanti, ma non mi sento di chiedere di più ai miei. La nostra squadra è fatta di tante piccole cose, penso che tante squadre abbiano queste caratteristiche. Riusciamo a mettere in campo tante piccole cose che ci rendono utili nel nostro modo di giocare. Penso che questa squadra si fatta veramente di tante cose».