Connettiti con noi

Hanno Detto

Gasperini contro la Superlega: «Perché noi in bicicletta e gli altri in Ferrari?»

Pubblicato

su

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato di Superlega dopo la vittoria contro il Bologna

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match contro il Bologna. Le sue dichiarazioni.

OBIETTIVO – «Tra due punti saremo di nuovo in Europa. Per la Champions League non so quale sarà il tetto. In queste cinque partite, gli altri dovranno sperare che noi sbagliamo per prenderci. In pochi punti ci sono comunque un sacco di squadre, ma il destino è nelle nostre mani. È difficile, ma la Champions è il nostro traguardo».

SUPER LEAGUE – «Sono amareggiato. Lunedì ero convinto fosse finito tutto. Noi abbiamo rischiato di non giocare più per via della Super League, saremmo stati tutti a casa per salvare dodici società. Per fortuna in Inghilterra hanno fatto retromarcia. Per cosa avremmo giocato stasera? La Coppa Italia a cosa sarebbe servita? Il calcio è amato in tutto il mondo, dobbiamo avere la speranza che una piccola squadra possa competere con le grandi. Noi non dobbiamo girare in bicicletta e gli altri in Ferrari».

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA INTEGRALE DI GASPERINI