Ghirelli: «Progetto seconde squadre non porta benefici»

ghirelli
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha parlato del progetto seconde squadre e della regolarità del campionato

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha parlato a Rai Sport sulla situazione del campionato di Serie C. Queste le sue parole.

SECONDE SQUADRE – «Il 5 marzo ci sarà uno stage a Torino, faremo una riflessione sull’esperienza seconda squadre partita male, io e gravina eravamo contrari. Avevamo chiesto che si aspettasse per questo esperimento e avevamo ragione. Se questa è la tipologia di squadre che si presentano non porta benefici. Si formerà un gruppo di lavoro e valuteremo cosa fare».

LEGA PRO – «Dopo il consiglio federale non ero felice, ci hanno consegnato il disastro di quest’estate. Dobbiamo gestire un campionato travagliato, siamo nel girone di ritorno e recuperiamo le partite dell’andata. Dobbiamo lavorare per una riforma vera. Ci sarà la final four per i play off, si svolgerà con andata e ritorno perché vogliamo restituire la gioia alle città e ai tifosi di poterlo giocare sul proprio terreno. Quando ci fu la vicenda delle fideiussioni chiedemmo l’esclusione: chi non è in regola non può partecipare al campionato. Ad oggi, bisogna vedere come andrà a finire la vicenda esclusioni. Le squadre non in regola dovranno pagare 350 mila euro di multa ed essere sanzionati di 8 punti di penalizzazioni, altrimenti scatterà l’esclusione. La Giustizia Sportiva dirà la data entro la quale potersi mettere in regola».