Gianni Mura: «La Joya Dybala vale il prezzo del biglietto»

© foto Massimo Pinca

Il fuoriclasse bianconero decisivo anche in campo europeo

Gianni Mura sull’edizione odierna de La Repubblica commenta così la vittoria europea della Juventus: «Stavolta non ci saranno polemiche sul rigore conces- so alla Juve, e anche lo spogliatoio ospite non sarà dan- neggiato. Dybala ricomincia là dove aveva chiuso: spiazza Casillas, mentre Donnarumma aveva intuito (…) La partita, sonnolenta prima del rigore e segnata poi, esalta la tecnica e la leggerezza di Dybala, che continua a valere il prezzo del biglietto. Uno slalom incredibile tra i difensori, sulla linea di fondo, il rigore calciato con molta freddezza e, cosa che più sarà piaciuta ad Allegri, una lunga rincorsa verso Buffon per rimediare a uno svarione di Benatia. (….) Higuain ha una gran voglia di fare gol e ci prova da tutte le posizioni, senza riuscirci. Conteranno i prossimi, di gol. La Juve, ieri col minimo sforzo, si ritrova tra le prime otto d’Europa e guarda al sorteggio di venerdì, dove potrebbe pescare, chi l’avrebbe mai detto?, il Leicester. Che Buffon preferirebbe evitare. Il minimo sforzo non è colpa della Juve, ma della piega presa dalla partita. Altre squadre (non italiane) avrebbero schiacciato l’accele- ratore fino alla fine. La Juve ha scelto una strada meno spettacolare, meno dispendiosa, forse più logica».

Articolo precedente
alex-sandroAlex Sandro: «Dopo il gol match in discesa. Avversario ideale? Sono tutte squadre forti»
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di mercoledì 15 marzo 2017