Giannichedda: «Tutti vogliono riprendere, ma bisogna stare attenti»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Giuliano Giannichedda, ex giocatore della Juve, sulla ripresa del campionato e alcuni nomi accostati ai bianconeri

Giuliano Giannichedda, ex giocatore della Juve, ha parlato durante la trasmissione Maracanà a TMW Radio parlando di vari argomenti legati all’emergenza Coronavirus e il calcio.

TERMINE STAGIONI – «Forse è cambiato qualcosa, ma bisogna capire cosa è successo. Secondo me hanno passato la palla al Governo, che aveva qualche perplessità sul fatto di ricominciare».

RIPRESA – «Tutti vogliono farlo, ma quando c’è di mezzo la salute dobbiamo stare molto attenti. E’ stato uno tsunami inaspettato, in tutti i campi. Ora però bisogna ripartire, stando attenti. Si deve ripartire, perché ci sono aspetti economici e sociali da salvaguardare».

PROTOCOLLO – «Il problema non è la A, ma la B, la C e i dilettanti. In Serie A uno si sente tutelato, ma nelle altre categorie? Giusto far ripartire il top, ma c’è un discorso da fare per le altre categorie».

MERTENS – «Tutto dipende da cosa farà Higuain. Se andrà via, devi rimpiazzarlo. Mertens è importante, ma se avessi la possibilità di prendere Kane è meglio».

ICARDI – «Ottimo finalizzatore, ma c’è già Ronaldo. Serve qualcuno che si completi con il portoghese. Sarri ci tiene molto alla fase di non possesso e sappiamo i difetti dell’argentino. Serve uno che si completi con le caratteristiche di Ronaldo».

Condividi