Connettiti con noi

News

Guarino dopo Conte e Marotta: se non puoi batterli, copiali

Pubblicato

su

Guarino dopo Conte e Marotta: se non puoi batterli, copiali. L’Inter continua a ricalcare le orme della Juventus

È successo di nuovo. Dopo Beppe Marotta e Antonio Conte anche Rita Guarino ha compiuto il passo più odiato dai tifosi bianconeri. Dalla Juventus all’Inter: da tradimento-tabù a pacchetto viaggio talmente gettonato da essere preconfezionato. Tre indizi, d’altra parte, fanno una prova.

Se non puoi batterli, copiali: è sicuramente questa la filosofia adottata dall’Inter che, almeno in campo maschile, è riuscita così a colmare il gap con i bianconeri dopo 9 anni di inattaccabile dominio Juve. Ad Appiano si augurano che l’emulazione possa funzionare anche con le donne, visto che la Juventus Women con Guarino ha vinto quattro scudetti consecutivi. Nell’ultima stagione le bianconere hanno stracciato ogni record nostrano vincendo 22 partite su 22 in campionato. Il club torinese ha preferito – intraprendendo un percorso più internazionale con Montemurro – interrompere il rapporto con la coach, liberandola così per il rampante (anche se molto acerbo) progetto nerazzurro. L’Inter Women non è una squadra di vertice della Serie A femminile: ha chiuso l’ultimo campionato nella metà bassa della classifica e difficilmente, salvo rivoluzioni totali, potrà competere da subito per il titolo. L’Inter proverà piuttosto a mettere in piedi un progetto a lungo termine che possa portare le nerazzurre a competere nell’arco di due-tre anni. Un’ex Juve per riuscirci: non è una novità.

Continua a leggere
Advertisement