Hubner: «Higuain al Milan sembrava un brocco, ma alla Juve…»

juve higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Dario Hubner, ex attaccante di Brescia e Piacenza, ha parlato di Higuain e dell’ex Juve Andrea Pirlo: le sue parole

Dario Hubner, ex centravanti di Brescia e Piacenza, ha parlato ai microfoni di TMW Radio. Ecco le sue parole.

ATTACCO E DIFESA«Chi fa più gol è sempre quello che ha una squadra che lo supporta. Prendo sempre come esempio Higuain, che quando è arrivato al Milan sembrava un brocco ma non lo è: a Napoli e alla Juventus ha sempre segnato tantissimo. Un attaccante è bravo quando i compagni lo mettono in condizioni di tirare in porta, altrimenti è quasi impossibile che faccia gol. Tempo fa i difensori erano tutti bravi, ogni domenica ti giravi e c’era uno tra Nesta, Cannavaro, Samuel, Thuram o lo stesso Maldini. Nesta spiccava perché non te lo sentivi dietro».

PIRLO«L’ho avuto a 16 anni, era un ragazzo che si allenava quasi ogni giorno con noi. Era già un mezzo fenomeno ma era timido. Ascoltava tutti, non ha mai risposto. A Brescia ha fatto benissimo, poi è tornato dopo l’esperienza all’Inter e in rosa c’era già Baggio come trequartista. Così Mazzone l’ha messo regista, il suo ruolo vista la visione di gioco e la tecnica che aveva».

Condividi