Icardi-Juve, Nocerino a RBN: «Lui e Higuain due grandi giocatori, ma terrei il Pipita»

© foto www.imagephotoagency.it

Icardi Juve: Antonio Nocerino, ex centrocampista bianconero, ha rilasciato un’intervista, parlando dell’attaccante argentino e di Higuain

Antonio Nocerino è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso della trasmissione ‘Terzo Tempo’. L’ex centrocampista della Juve ha rilasciato un’intervista, parlando di tanti temi d’attualità in ottica bianconera. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

HIGUAIN E ICARDI – «Sono due grandi giocatori, ma Higuain conosce bene le caratteristiche del gioco di Sarri, quindi terrei lui. Mi terrei i giocatori più pronti e che mi possano aiutare a far capire i suoi concetti agli altri. Sarri ha portato con sé Jorginho al Chelsea proprio perché conosceva il suo gioco».

SARRI  – «Io spero vada bene, la Juve è una macchina perfetta, vince da otto anni. Hanno preso un allenatore con un bel gioco, che ha fatto esaltare i tifosi del Napoli, ha vinto al Chelsea. Per inculcare il suo gioco, però, ci vorrà un po’ e nelle grandi squadre il tempo non c’è. Non dico che sarà in difficoltà, ma non credo che vedremo la sua Juventus subito. All’inizio anche il Napoli faceva fatica, poi si è messo 4-3-3 e ha stravolto tutto. Nelle grandi squadre che sono abituate a vincere e a stravincere l’unica cosa che il calcio non ti dà è il tempo. Quando ho visto la Juve di Allegri era una macchina da guerra, è una grande società, quindi quando si muove non si muove a caso. Non credo che Sarri si limiterà a fare quello che ha fatto Allegri, qualcosa cambierà».

SARRI E CONTE – «Da sportivo spero che nessuno dei due abbia difficoltà, vorrebbe direi che vedrò un bel campionato. Io adoro Conte, avrei voluto essere allenato da lui. Spero che possano cominciare bene entrambi».

FUTURO – «Farò il corso da allenatore e poi tornerò in America».