Infortunio Favilli: brutto ko, ‘piange’ anche la Juve. «Tornerò presto» – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

Grave ko per Andrea Favilli. Il bomber dell’Ascoli, in orbita Juve, resterà fermo a lungo. Infortunio Favilli: le ultimissime

Andrea Favilli, attaccante classe ’97 dell’Ascoli, ha riportato un brutto infortunio nel match tra Parma ed Ascoli. Il giocatore, in orbita Juventus, ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore e dovrà stare fermo per circa 6 mesi. Questo il comunicato dell’Ascoli: «Questa mattina il calciatore Andrea Favilli si è recato a Perugia dal Prof. Cerulli per una visita specialistica a seguito del trauma distorsivo al ginocchio destro avvenuto durante la partita Parma-Ascoli. E’ stata confermata la distorsione con rottura del legamento crociato anteriore. Il calciatore sarà sottoposto nei prossimi giorni ad intervento chirurgico. Ad Andrea l’augurio dell’Ascoli Picchio di rivederlo prima possibile in campo e più forte di prima!».

Questo il messaggio del giocatore su Instagram: «L’affetto della mia famiglia, della mia compagna, degli amici, dei miei compagni di squadra, dei tifosi e di tutti quelli che mi vogliono bene mi dà la forza per superare questo brutto ostacolo, che purtroppo fa parte del nostro lavoro. Il rammarico più grande è quello di non poter lottare al fianco dei miei compagni, e di non poter esultare per un bel po’ di tempo sotto la nostra Sud, che mi ha sempre dimostrato grande affetto. Vi auguro di poter raggiungere gli obiettivi che meritate, io, nel frattempo, ci metterò tutto me stesso per recuperare al meglio per poter tornare a fare ciò che amo. Affronterò questo percorso con quella grinta e quella passione che ho sempre messo in campo. I miei obiettivi non cambiano. Grazie ancora di cuore!».

L’affetto della mia famiglia, della mia compagna, degli amici, dei miei compagni di squadra, dei tifosi e di tutti quelli che mi vogliono bene mi da la forza per superare questo brutto ostacolo, che purtroppo fa parte del nostro lavoro. Il rammarico più grande è quello di non poter lottare al fianco dei miei compagni, e di non poter esultare per un bel pó di tempo sotto la nostra Sud, che mi ha sempre dimostrato grande affetto. Vi auguro di poter raggiungere gli obiettivi che meritate, io, nel frattempo, ci metterò tutto me stesso per recuperare al meglio per poter tornare a fare ciò che amo. Affronterò questo percorso con quella grinta e quella passione che ho sempre messo in campo. I miei obiettivi non cambiano. Grazie ancora di cuore!

A post shared by Andrea Favilli (@andreafav30) on